Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Michel Foucault

Discorso e verità nella Grecia antica

di Michel Foucault

editore: Donzelli

Chi è colui che può «dire la verità»? E quali rischi corre? Quanto gli può costare il suo «parlar chiaro»? E ancora: qual è il
16,00

Teorie e istituzioni penali. Corso al Collège de France (1971-1972)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 352

"Ciò che caratterizza l'atto di giustizia non è il ricorso a un tribunale e a dei giudici; non è l'intervento dei magistrati (
35,00

Storia della sessualità

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 394

"Le confessioni della carne" è il quarto e ultimo volume della "Storia della sessualità" ed è l'atto conclusivo, quello che ci
29,00

La società punitiva. Corso al Collège de France (1972-1973)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 371

Supplizi capitali, deportazioni spietate, ovattati isolamenti
16,00

Esperienza e verità. Colloqui con Duccio Trombadori

di Michel Foucault

editore: Castelvecchi

pagine: 126

Michel Foucault può ritenersi, a ragione, l'ultimo grande interprete del pensiero occidentale
12,50

Soggettività e verità. Corso al Collège de France (1980-1981)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 338

Il continente della sessualità è al centro di questo corso di Michel Foucault
35,00

Sicurezza, territorio, popolazione. Corso al Collège de France (1977-1978)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 399

In questo corso, Foucault analizza la nascita del "governo della vita"
16,00

Il filosofo militante. Archivio Foucault

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 280

Tra il 1971 e il 1977 Michel Foucault elabora alcune delle sue ricerche più note sui saperi e i poteri dell'età moderna
13,00

Gli anormali. Corso al Collège de France (1974-1975)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 322

Sulle basi di numerose fonti teologiche, giuridiche e mediche, Foucault affronta il problema di quegli individui "pericolosi"
14,00

Il coraggio della verità. Il governo di sé e degli altri II. Corso al Collège de France (1984)

di Foucault Michel

editore: Feltrinelli

pagine: 362

Quello del 1984 è l'ultimo corso tenuto da Michel Foucault al Collège de France
15,00

Le parole e le cose. Un'archeologia delle scienze umane

di Michel Foucault

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 436

Pubblicato per la prima volta in Francia nel 1966, "Le parole e le cose" costituisce uno spartiacque decisivo per la cultura e la filosofia del Novecento, una delle opere che più ha segnato il nostro modo di interpretare l'uomo e la società. In un percorso che parte dal Rinascimento per arrivare alla disarticolazione del sapere operata dalle scienze umane nel XX secolo, Michel Foucault si interroga sui codici fondamentali che definiscono lo nostra concezione della realtà: quali criteri governano i nostri schemi interpretativi, i nostri valori e le nostre azioni? Che cosa è possibile o impossibile pensare in una certa fase storica? Come si trasformano le forme del sapere nel passaggio da un'epoca alla successiva? Attraverso l'indagine di molteplici discipline - arte, storia naturale, grammatica, economia, biologia, filosofia, linguistica, antropologia, psicoanalisi - Foucault penetra i meccanismi che nel tempo determinano lo struttura e i confini del modo di pensare delle diverse società. E fa emergere le implicazioni pratiche e filosofiche connesse all'inevitabile transitorietà dei nostri sistemi di inquadramento del mondo: "Tentando di riportare alla luce questo profondo dislivello della cultura occidentale, non facciamo altro che restituire al nostro suolo silenzioso e illusoriamente immobile, le sue rotture, la sua instabilità, le sue imperfezioni".
13,00

L'ermeneutica del soggetto. Corso al Collège de France (1981-1982)

di Michel Foucault

editore: Feltrinelli

pagine: 590

Nel 1982, Michel Foucault dedica il suo corso al Collège de France alla "cura di sé". In senso stretto per Foucault si tratta di passare in rassegna le grandi scuole filosofiche dell'antichità, mettendo in luce l'importanza che il pensiero greco prima, e latino poi, assegnavano al principio di "avere cura di se stessi", di occuparsi attivamente della propria crescita spirituale e di "allenarsi" ad affrontare gli eventi futuri senza lasciarsi intimorire e senza lasciarsi trascinare dalle emozioni che tali eventi avrebbero potuto suscitare. Ma l'intento di Foucault non è circoscritto alla ricostruzione storico filosofica: ciò che gli preme mettere in luce è la precarietà dei modi attraverso cui avviene, all'opposto, la formazione dell'uomo moderno.
17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.