Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Michele Prandi

Retorica. Una disciplina da rifondare

di Michele Prandi

editore: Il mulino

pagine: 384

La disciplina che ha attraversato i millenni con il nome di retorica ha raggiunto il Novecento ridotta a un catalogo di figure
32,00

Le regole e le scelte. Grammatica italiana

di Michele Prandi

editore: UTET Università

La grammatica non è una monarchia assoluta ma una confederazione di territori diversi, retti ciascuno da una costituzione prop
43,00

Grammatica italiana essenziale e ragionata. Per insegnare, per imparare

editore: UTET Università

Questa grammatica vuole essere una guida essenziale e ragionata alla nostra lingua
22,00

Orizzonti della linguistica. Grammatica, tipologia, mutamento

editore: Carocci

pagine: 464

Il libro colloca la frase al centro della trattazione, integrando grammatica, tipologia e mutamento
39,00

L'analisi del periodo

di Prandi Michele

editore: Carocci

pagine: 141

È vero che un periodo combina una frase principale e una frase subordinata? Il congiuntivo della subordinata segnala davvero l
12,00

Le regole e le scelte. Manuale di linguistica e di grammatica italiana

editore: UTET Università

pagine: 539

In questa seconda edizione, completamente rivista e aggiornata
33,00

Le regole e le scelte. Introduzione alla grammatica italiana

di Michele Prandi

editore: UTET Università

pagine: 427

La grammatica non funziona in modo uniforme: in alcuni casi ci impone regole non negoziabili, in altri ci lascia ampi margini di scelta. La struttura dei suoni, delle sillabe e delle parole, per esempio, risponde a regole rigide; all'altro estremo, un testo è il risultato delle scelte di chi lo ha scritto. Nella frase, che è lo snodo strategico dell'espressione, i due modi di funzionare si danno il cambio. "Le regole e le scelte" di Michele Prandi descrive le risorse dell'italiano tenendo conto degli sviluppi della ricerca linguistica, nello sforzo di affrontare compiti eterogenei con strumenti concettuali differenziati, e di accompagnare l'inventario delle risorse grammaticali con un'esplicitazione sistematica delle basi concettuali dell'analisi. In due punti l'impianto della grammatica si discosta dallo schema tradizionale. La morfologia è spostata alla fine del volume, nella convinzione che lo studio delle classi di parole abbia il valore di un bilancio del loro funzionamento nella frase semplice e complessa, nel testo e nella comunicazione. L'analisi delle relazioni transfrastiche come la causa o la concessione, tradizionalmente parte dell'analisi del periodo, è preceduta dallo studio della coerenza e della coesione testuali. In questo modo la descrizione delle risorse testuali impegnate con i mezzi grammaticali in compiti funzionali comuni non è un capitolo separato, ma parte integrante della descrizione della lingua.
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.