Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Nicola Fano

La candela di Caravaggio. Da Paolo Uccello a Burri: quando l'arte dà spettacolo

di Nicola Fano

editore: Elliot

pagine: 128

Il teatro è un modo di guardare, come la pittura e la scultura, e le storie di queste discipline si intrecciano fin dall'antic
17,50

Andare per teatri

di Nicola Fano

editore: Il mulino

pagine: 162

L'Italia è forse l'unico paese occidentale che ospiti teatri di ogni epoca: vederli equivale a ripercorrere l'intera storia del teatro. Mirabili teatri greci come quello di Siracusa e altrettanto ben conservati teatri romani, teatri rinascimentali come l'Olimpico di Vicenza e il teatro di Sabbioneta, teatri barocchi come La Pergola di Firenze, magnifiche sale settecentesche, dal Teatro Argentina a Roma alla Scala a Milano. Non mancano miriadi di teatrini di Palazzo e splendidi teatri novecenteschi, dal liberty puro dello Jovinelli di Roma ai numerosi teatri multifunzionali odierni. Fregi, piante delle sale, macchinari d'epoca, foyer e camerini recano traccia delle società che quei luoghi hanno frequentato condividendone l'immaginario.
12,00 9,60

Ferribbotte e mefistofele. Storia esemplare di Tiberio Murgia

di Nicola Fano

editore: Exòrma

pagine: 144

Sardo d'origine, siciliano per fama, romano d'adozione: Tiberio Murgia è stato tutto questo e molto, molto altro ancora. Giovane dirigente comunista nell'Italia del Dopoguerra, sciupafemmine impenitente, minatore a Marcinelle, lavapiatti e infine, dall'incontro con Monicelli, attore di clamoroso successo nella Roma della dolce vita. Soprattutto, però, quella di Tiberio Murgia è una storia esemplare dell'Italia del Novecento. Va a scavare la più inquietante e affascinante contraddizione del teatro, quella tra uomo e maschera. Nell'impazzimento dell'identità nazionale, nel periodo illusorio del boom economico, è la storia di un uomo che nega la sua identità e ne accetta un'altra; un racconto fugace di come erano gli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta nel nostro Paese.
14,00

Gli italiani di Shakespeare. Da Iago a Berlusconi

di Nicola Fano

editore: Gaffi Editore in Roma

pagine: 181

Iago, Otello, Desdemona, la bisbetica domata, Romeo e Giulietta... tutti italiani. Ma chi sono gli italiani di Shakespeare? Sono servi furbi che lusingano i potenti o ricchi che dissimulano i loro guai con la giustizia; donne virtuose e innamorati mentitori; congiurati o strateghi della politica. Italiani come noi, comuni cittadini o acclarati politici, che si muovono nel gran teatro del mondo: imbroglioni o ideatori di stratagemmi, portaborse o geniali cialtroni. Questo libro cerca da un lato di mostrare come quei personaggi, nei magnifici intrecci shakespeariani, anticipino gli italiani d'oggi, dall'altro prova a rintracciare, nelle storie e nelle leggende cinquecentesche europee, le origini dell'identità italiana. Un modo e un tentativo di scoprire e capire le ragioni di intrighi e di comportamenti del Paese attuale attraverso i personaggi di Shakespeare, di ritrovare dissimulazioni e i tradimenti nell'oggi o incontrare quegli strani extracomunitari. I lumbard, che i londinesi del tempo volevano ricacciare in mare.
11,00

La tragedia di Arlecchino

Picasso e la maschera del Novecento

di Fano Nicola

editore: Donzelli

pagine: 134

Parigi, Centre Pompidou, quinto piano, seconda sala a sinistra: si rimane malinconici a lungo, dopo aver fissato lo sguardo tr
16,00

Le maschere italiane

di Fano Nicola

editore: Il mulino

pagine: 193

Se il teatro elisabettiano poteva contare su una lingua comune e curare il rigore del verso e di un testo, per gli italiani vi
12,39

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.