Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di P. Menarini

Il discorso e lo sguardo. Forme della critica e pratica e pratiche della cinefilia

di Roy Menarini

editore: Diabasis

pagine: 185

"Il discorso e lo sguardo" traccia un atlante cinematografico in forma scritta
18,00
16,00

Nuovi orizzonti della psicologia del sogno e dell'immaginario collettivo

editore: Studium

pagine: 380

Lo studio dei sogni e l'importanza dei contenuti onirici riportati in seduta terapeutica sono stati ciò che ha caratterizzato,
32,00

Il grande cinema italiano

di Roy Menarini

editore: Atlante

pagine: 288

251 capolavori della cinematografìa italiana. I titoli più rappresentativi, i grandi successi e i film di culto del cinema nazionale in una rassegna chiara ed esauriente. Elaborato da un team di esperti in collaborazione con prestigiosi archivi storici, "Il grande cinema italiano" è una guida indirizzata a tutti coloro che vogliono conoscere meglio una delle più straordinarie avventure artistiche, umane e industriali del nostro tempo.
23,50

La corsa non finisce mai

editore: Limina

pagine: 240

16,00

Nanni Moretti

Bianca

di Menarini Roy

editore: Lindau

pagine: 94

Va bene, continuiamo così, facciamoci del male: la celebre battuta, pronunciata dal professore di matematica Michele Apicella
11,00

Modi e detti bolognesi

di Menarini Alberto

editore: Edizioni del borgo

pagine: 171

14,90

Ridley Scott. Blade Runner

di Roy Menarini

editore: Lindau

pagine: 110

All'epoca della sua uscita pochi potevano prevedere che Blade Runner sarebbe diventato il più celebre cult movie contemporaneo. Le ragioni di questo successo sono tuttora motivo di discussione: è l'ipotesi di un futuro credibile a conquistare gli spettatori o è piuttosto l'antica storia del detective e della sua caccia che rimane nella memoria per tanto tempo? Qualunque sia la spiegazione. Blade Runner offre poche certezze e molte suggestioni. Indicato da numerosi critici come l'atto di nascita di un cinema nuovo, citazionista, emozionante e patinato, in una parola postmoderno, oggi il capolavoro di Ridley Scott tradisce i suoi legami con i sogni della modernità. Blade Runner è il film che ha parlato la lingua segreta di ogni singolo spettatore.
12,00

Inconscio Della Creazione (l`)

editore: Studium edizioni

Scienze naturali e scienze dello spirito corrono lungo un continuum espresso dal pensare intorno ai fenomeni e si differenzian
31,00

Stanley Kubrick. Full Metal Jacket

editore: Lindau

pagine: 134

"Full Metal Jacket" è un film sulla modernità, sociale e cinematografica. Kubrick inventa il classico sperimentale, dove l'aurea precisione dei tempi d'oro si trasforma in una minacciosa potenza di catastrofe, dove il sentimento prevalente è quello dell'angoscia e della paura, dove il perfetto nasce dall'incontro assurdo tra un brutale meccanismo di preparazione e un risultato senza risposte. Come ogni classico, anche "Full Metal Jacket" chiede di essere visto e rivisto, contiene sequenze diventate di culto, non smette mai di rilanciare significati nascosti. Ma come ogni film moderno, possiede un vasto numero di oppositori, mantiene tratti oscuri, lascia sofferenti gli spettatori, offre quel senso di "impurità" che il cinema della Hollywood classica non avrebbe consentito, almeno non con tale evidenza.
14,00

Il cinema europeo

editore: Laterza

Il cinema europeo non può fare a meno di guardare all'America in termini di confronto e di emulazione e tuttavia, dopo centodi
16,00

Vocabolario intimo del dialetto bolognese

di Menarini Alberto

editore: Edizioni del borgo

pagine: 312

19,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.