Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Paolo Giovannetti

Lettore

di Paolo Giovannetti

editore: Luca sossella editore

pagine: 92

C'è un percorso che enfatizza le caratteristiche intrinseche di un insieme di parole, eppure quel percorso non è realizzabile
9,00

La metrica italiana contemporanea

editore: Carocci

pagine: 358

Il volume colma una lacuna nella manualistica, affrontando per la prima volta nella loro autonomia le forme metriche della con
16,00

La poesia italiana degli anni Duemila. Un percorso di lettura

di Paolo Giovannetti

editore: Carocci

pagine: 125

«Se ne scrivono ancora»: così, negli anni Sessanta del Novecento, Vittorio Sereni esprimeva il proprio stupore di fronte alla
13,00

La letteratura italiana moderna e contemporanea. Guida allo studio

di Paolo Giovannetti

editore: Carocci

pagine: 261

Il volume cerca di rispondere ai problemi dello studio universitario in chiave tematica e metodologica. Dalla storia della lingua alla storia della critica, dalla filologia al modo di intendere correnti e movimenti, giù giù sino alle forme della poesia e della narrativa: sono innanzi tutto messe in fila le principali questioni connesse alla modernità letteraria, al suo faticoso imporsi nel dominio italiano, nonché al suo problematico trascolorare in presenza di un'invadente postmodernità ovvero di un più discreto postmodernismo. Inoltre, pur non avendo l'ardire un po' vacuo di proclamarsi "dalla parte dello studente", questo libro cerca di non discostarsi troppo dalle esigenze, dalla sensibilità, dalle reali consapevolezze di chi oggi nell'università effettualmente studia. Cerca di essere un po' meno lontano, in altri termini, dalle competenze del suo destinatario: dalle abilità che caratterizzano un giovane appena uscito dalla scuola secondaria, con le quali è auspicabile che un'università coerentemente di massa cominci a far davvero i conti.
13,00

Decadentismo

di Paolo Giovannetti

editore: Editrice Bibliografica

pagine: 104

Etichetta discussa e spesso rifiutata, decadentismo manifesta nondimeno un'efficacia interpretativa ancora attuale. In gioco è il passaggio dall'Ottocento al Novecento: per la letteratura del nostro paese, infatti, l'entrata nel XX secolo ha comportato cambiamenti radicali. In particolare nel campo della poesia, è molto visibile e marcata la discontinuità con il secolo precedente. Il decadentismo costituisce un momento di passaggio fra due diverse pratiche della letteratura: espressione della crisi dei valori ottocenteschi, ma non ancora Novecento vero. Il volume fornisce un quadro sintetico ma esaustivo di questo "ismo", senza dimenticarne i principali protagonisti: Gabriele D'Annunzio e Giovanni Pascoli, sullo sfondo Antonio Fogazzaro e Gian Pietro Lucini. Padre certo di tutti: Giosue Carducci.
9,90

Il racconto

Letteratura, cinema, televisione

di Giovannetti Paolo

editore: Carocci

pagine: 312

Il lettore di un romanzo, lo spettatore di un film o di una serie tv colgono nell'opera qualcosa che va molto al di là dei con
29,00

Dalla poesia in prosa al rap. Tradizioni e canoni metrici nella poesia italiana contemporanea

di Giovannetti Paolo

editore: Interlinea

pagine: 219

Disciolta in questo volume è un'idea, anzi una storicizzazione (e nient'affatto debole), della poesia e metrica italiane dagli
15,00
20,66

La metrica italiana contemporanea

editore: Carocci

pagine: 358

Il volume colma una lacuna nella manualistica, affrontando per la prima volta nella loro autonomia le forme metriche della con
30,40
27,00

L'istruzione spiegata ai professori. Elogio dei saperi massificati nella scuola e nell'università

di Paolo Giovannetti

editore: Ets

pagine: 139

C'era una volta la riforma (la Riforma?) della scuola - e insieme dell'università. In Italia, studenti, insegnanti e genitori, buona parte dell'opinione pubblica credevano che quel sistema formativo vecchio ormai di troppi anni andasse cambiato. Persino rivoluzionato, si diceva. C'era una volta, e oggi non c'è più. La società italiana, a partire dai suoi intellettuali, non sa più che cosa chiedere al mondo dell'educazione. Non lo capisce, ha perso il senso dei valori in gioco. Regresso e progresso, privilegi e democrazia, controriforme e riforme vere finiscono tutti nello stesso mazzo. Il libro di Paolo Giovannetti si chiede come sia stato possibile tutto ciò. Per quale ragione una serie di eventi, auspicabili e sintonizzati con le grandi tendenze mondiali, sono stati accolti in modo così ostile? Perché oggi una scuola sempre più classista e neo-liberista non indigna coloro che pochi anni fa si scagliarono contro la sua - reale - democratizzazione? Forse, per dare una risposta a queste domande bisogna anche chiedersi che cosa sia diventata la cultura oggi: quali le forme della sua crisi, quali le legittimazioni che ha perduto; e quali le rovine che ci ha lasciato in eredità. Rovine da cui, peraltro, è necessario ripartire: magari con la consapevolezza che una vera ricostruzione è ormai impossibile.
14,00

Modi della poesia italiana contemporanea. Forme e tecniche dal 1950 a oggi

di Paolo Giovannetti

editore: Carocci

pagine: 173

È opinione diffusa che nella poesia italiana degli ultimi cinquant'anni si prolunghi la stagione modernista. Dopo aver conquistato all'inizio del secolo scorso un'identità finalmente "mondiale", la nuova lirica - divenuta moderna e insieme "del Novecento" - avrebbe condizionato tutte le generazioni che si sono succedute dal secondo dopoguerra in poi. Questo volume prova a ridiscutere tale schema critico, passando in rassegna le principali "voci" tecniche del discorso poetico. L'autore Paolo Giovannetti è ricercatore presso l'Università IULM di Milano, dove insegna Letteratura italiana contemporanea.
16,10

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.