Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Pierre Rosanvallon

Controdemocrazia. La politica nell'era della sfiducia

di Pierre Rosanvallon

editore: Castelvecchi

pagine: 288

L'erosione della fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni democratiche è il grande problema politico del nostro t
18,50

La legittimità democratica. Imparzialità, riflessività, prossimità

di Pierre Rosanvallon

editore: Rosenberg & sellier

pagine: 311

Una mappa per orientarsi nelle trasformazioni in corso nella politica contemporanea. Questo libro di Rosanvallon (secondo di una trilogia di cui il primo e il terzo titolo sono già disponibili in lingua italiana) presenta una sintesi insieme storica e teorica di una più che trentennale ricerca intorno alla democrazia, qui a partire dalla nozione di legittimazione vista come una complessa pluralità di procedure, non riducibile al semplice raggiungimento di una maggioranza elettorale. Come mostra la postfazione di Rino Genovese, pur senza prendere congedo dal concetto di sovranità nella sua versione "repubblicana", l'autore articola e approfondisce il discorso circa quel "posto vuoto" del sovrano che, secondo il suo maestro Claude Lefort, è il tratto peculiare di una società che si voglia democratica.
22,00

Controdemocrazia. La politica nell'era della sfiducia

di Pierre Rosanvallon

editore: Castelvecchi

pagine: 279

L'erosione della fiducia dei cittadini nei confronti degli amministratori e delle istituzioni democratiche è il grande problem
22,00

Il popolo introvabile. Storia della rappresentanza democratica in Francia

di Pierre Rosanvallon

editore: Il mulino

pagine: 353

Professore di Storia moderna e contemporanea al Collège de France e Directeur d'études all'Ecole des Hautes études en sciences sociales, Rosanvallon affronta in questo libro un problema che appartiene costitutivamente a tutte le democrazie, non solo a quella francese: quello della rappresentanza di una società composta non più da ceti o corpi ma da individui uguali ma irriducibilmente diversi, la tensione originaria tra il politico e il sociale che rende incompiuta ogni democrazia.
26,00

Il politico. Storia di un concetto

di Pierre Rosanvallon

editore: Rubbettino

pagine: 70

Cosa c'è dietro al concetto di politico? E in che modo si distingue da quello generale di politica? L'autore in questo libro pone una distinzione fondamentale tra i due concetti, spesso ritenuti sostituibili o incassati uno nell'altro, ma mai divisibili, facendo vedere come fare riferimento al politico e non alla politica significhi parlare del potere e della legge, dello Stato e della nazione, dell'uguaglianza e della giustizia, insomma di tutto ciò che costituisce una polis al di là del terreno immediato della competizione partigiana per l'esercizio del potere, dell'azione quotidiana del governo e della vita ordinaria delle istituzioni.
6,00
10,33

Liberismo, Stato assistenziale, solidarismo

di Pierre Rosanvallon

editore: Armando editore

pagine: 168

15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.