Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Quentin Tarantino

C'era una volta a Hollywood

di Quentin Tarantino

editore: La nave di teseo

pagine: 400

Rick Dalton è un attore con alle spalle una promettente carriera nel cinema, ma a Hollywood negli anni Sessanta si invecchia m
20,00

Django Unchained

di Quentin Tarantino

editore: Bompiani

pagine: 180

Django è uno schiavo. Mancano ancora due anni allo scoppio della Guerra civile americana e i padroni possono trattare i loro schiavi come animali, togliergli qualsiasi diritto e venderli come merce. Un vita segnata, che per Django viene interrotta dall'incontro con il dottor King Schultz: all'apparenza un dentista, ma si guadagna da vivere come cacciatore di taglie. Di origine tedesca, oltre che uomo di grande cultura, Schultz ha bisogno di Django per catturare, vivi o morti, i fratelli Brittle, dal momento che è l'unico in grado di riconoscerli. Oltre alla taglia, Schultz promette allo schiavo che gli renderà la libertà. I due hanno successo, e una volta libero Django decide di rimanere con il nuovo "socio": insieme vanno a caccia dei fuorilegge più ricercati del Sud. Più che le taglie, però, l'uomo vuole affinare le sue doti di cacciatore perché il suo vero scopo è uno solo: liberare Broomhilda, sua moglie, da cui è stato separato anni prima. La lunga ricerca di Django e Schultz conduce i due uomini da Calvin Candie, proprietario di "Candyland", una delle più temute piantagioni del Sud. Celandosi dietro false identità, i due si aggirano nella casa del ricco possidente in cerca della donna, ma attirano i sospetti di Stephen, il fedele servo di casa Candie. Le loro mosse sono controllate e presto il loro piano gli si rivolterà contro. Se Django e Schultz vorranno scappare con Broomhilda dovranno decidere tra individualismo e solidarietà, tra il sacrificio e la sopravvivenza.
19,00

Bastardi senza gloria

di Tarantino Quentin

editore: Bompiani

pagine: 164

Nella Francia occupata del 1940, Shoshanna Dreyfus assiste all'esecuzione della sua famiglia, finita nelle mani del colonnello
15,00

Pulp fiction

di Quentin Tarantino

editore: Bompiani

pagine: 152

"Pulp. Polpa. Una massa soffice, umida, informe, malleabile. Pasta di stracci o di legno per fare la carta. Rivista o libro che si stampa su carta ruvida, grezza non lavorata, e che contiene materiale letterario di bassa qualità. Pulp fiction. Il titolo cui per ora giunge il percorso di Quentin Tarantino sembra dichiarare senza ambiguità il materiale di cui è fatto il sogno del suo cinema. Stampato su pellicola di alta qualità, con una maestria tecnica e di pura regia sbalorditiva. Uno schermo grande, di sontuosità rara nel presente filmico dominato dalle arditezze pigre della cultura visiva post pubblicitaria e zeppa di citazioni autosufficienti. Tarantino non cita il cinema, non lo prende, lo ruba e lo mangia." (Enrico Ghezzi)
7,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento