Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Romagnoli Gabriele

La prima cosa bella

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 144

La prima cosa bella è un libro, un film, una canzone, un gol di tacco, un'idea, lo scorcio di un palazzo, un gesto
13,00

Cosa faresti se

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 192

Cosa faresti se, nel tempo breve di una giornata o di un attimo, dovessi scegliere fra due alternative, ognuna critica, ognuna
10,00

Sogno bianco

di Gabriele Romagnoli

editore: Rizzoli

pagine: 208

Hai sognato, ne sei certo, ma non riesci a ricordare nulla
18,00

Cosa faresti se

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 176

Cosa faresti se, nel tempo breve di una giornata o di un attimo, dovessi scegliere fra due alternative, ognuna critica, ognuna
16,00

Passeggeri

di Gabriele Romagnoli

editore: Garzanti

Per molti esseri umani l'esistenza e i viaggi sono segnati da motivazioni quali il potere, il denaro, l'affermazione della pro
11,88

Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 94

Il primo amore è un mito, l'inizio dell'avventura, la prima della più lunga serie di incertezze che ci accompagneranno lungo i
7,50

Coraggio!

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 106

In principio c'era don Abbondio con il suo "Il coraggio, uno non se lo può dare"
7,50

Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 94

Il primo amore è un mito, l'inizio dell'avventura, la prima della più lunga serie di incertezze che ci accompagneranno lungo i
10,00

Solo bagaglio a mano

di Romagnoli Gabriele

editore: Feltrinelli

pagine: 87

Non ingombrare, non essere ingombranti: è l'unica prospettiva che si possa contare fra quelle positive, efficaci, forse anche
9,00

Coraggio!

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 104

In principio c'era don Abbondio con il suo "Il coraggio, uno non se lo può dare". Un grande personaggio illuminato nella sua neghittosa rinuncia a scegliere il bene. Gabriele Romagnoli percorre le strade del coraggio a partire dal senso caldo dell'esortazione che spesso abbiamo conosciuto nella vita: il coraggio che, da piccoli, ci sprona a camminare, pedalare, pattinare, quello che ci invita a non avere paura, o ad alzare la testa. Non si parla in questo libro del coraggio che fa di un uomo un guerriero armato o un cieco cercatore di morte (inferta o subita). Qui si parla del coraggio che la Francia del premio Carnegie dedicava "agli eroi della civiltà". Fra questi "eroi", un Antonio Sacco che nel 1936 compie il suo atto di coraggio e poi è dimenticato. Per Romagnoli, "Sacco A." diventa un'ossessione e solo in chiusura scopriamo con lui, anzi grazie a lui, le gesta di cui fu protagonista. Ma prima di arrivare a quel giorno del 1936, Romagnoli stila un suo personale catalogo di uomini coraggiosi, come Éric Abidal, il calciatore che vince la Champions League pochi mesi dopo la diagnosi di un tumore; il capitano Rowan, incaricato di portare un messaggio al capo dei ribelli nel mezzo della giungla cubana; il senatore Ross, che col suo voto salva la presidenza degli Stati Uniti; o perfino un personaggio letterario come Stoner, e il suo no che finisce con il segnare una vita e una carriera.
10,00

Solo bagaglio a mano

di Romagnoli Gabriele

editore: Feltrinelli

pagine: 87

Non ingombrare, non essere ingombranti: è l'unica prospettiva che si possa contare fra quelle positive, efficaci, forse anche
10,00

L'artista

di Romagnoli Gabriele

editore: 66th and 2nd

pagine: 259

Il sedicenne Remo Gualandi sta per essere fucilato dai nazisti "senza neanche avere addosso un paio di mutande vere"
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.