Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di S. Pico

Conclusioni cabalistiche

di Giovanni Pico della Mirandola

editore: Digitalsoul

pagine: 54

Giovanni Pico della Mirandola fu tra i primi cristiani a occuparsi della cabala ebraica, cercando di cristianizzare i testi ca
10,00

L'arte della quiete. Come viaggiare stando fermi

di Pico Iyer

editore: Rizzoli

pagine: 132

È difficile stare al passo in un mondo che non accenna a tirare il freno. Le gratificazioni professionali, la serenità in famiglia, il divertimento, rischiano di diventare mete irraggiungibili, anziché approdi sicuri. La ricerca incessante di soddisfazione sembra il modo migliore per non trovarla. Ma un'alternativa c'è, ed è la stessa praticata da viaggiatori instancabili e maestri del pensiero come Leonard Cohen e Thomas Merton, Henry Thoreau e il Dalai Lama, Marcel Proust ed Emily Dickinson: basta scegliere di rimanere immobili. Per mezz'ora o un mese, nella propria stanza o su un eremo himalayano, non importa. Ciò che conta è il coraggio di staccare la spina, di rifugiarsi in uno spazio tutto per sé, per riuscire a osservare la vita dalla giusta distanza e quindi affrontarla con più grinta e saggezza. "Preferirei di no" rispondeva Bartleby lo scrivano, a metà dell'Ottocento, alle richieste del suo datore di lavoro. "Preferirei di no" è quello che, secondo Pico Iyer, dovremmo dire tutti di fronte al pericolo che lo stress si trasformi presto in un'epidemia globale, come rivelano le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità. Correre senza sosta può impedirci di vedere dove stiamo andando. La vera rivoluzione, l'unica in grado di dare all'esistenza un valore nuovo, è smettere di fare. E cominciare a essere.
14,00

Sicilia. Una guida non convenzionale

di Pico Di Trapani

editore: Navarra editore

pagine: 192

15,00

La strega, ovvero degli inganni dei demoni

Il sovrannaturale demoniaco nel dialogo «Strix, sive de ludificatione daemonum»

di Pico della Mirandola Gianfrancesco

editore: Mimesis

pagine: 180

18,00

De hominis dignitate

di Giovanni Pico della Mirandola

editore: Scuola Normale Superiore

pagine: 87

10,00

Dell'ente e dell'uno

Testo latino a fronte

di Pico della Mirandola Giovanni

editore: Bompiani

pagine: 498

Il "De Ente et Uno", qui presentato in nuova edizione critica e traduzione, costituisce uno dei vertici della filosofia dell'U
19,00

Quante famiglie!

editore: Il Castoro

pagine: 32

Un albo illustrato da Amelia Gatacre, che invita i bambini ad accostarsi all'idea di famiglia, uscendo dagli schemi rigidi entro cui è difficile far stare rinchiusa la materia umana degli affetti. Di pagina in pagina vengono presentate tante famiglie diverse, raccontate ognuna da un bambino, componendo, a mano a mano, un quadro fatto di alcune tra le infinite declinazioni possibili di ciò che è "famiglia": ovvero una rete di affetti e amore che può andare anche al di là del legame strettamente biologico, ognuna un umanissimo "albero della vita". Un viaggio pieno di colori dalla tradizionale famiglia nucleare, alla famiglia allargata, a quella monogenitoriale, multietnica e multiculturale. I bambini possono essere figli naturali, adottati, affidati; i nonni si possono scegliere, e possono essere amati anche senza legami di parentela. Perché "la famiglia più bella è una famiglia felice", non importa come è formata! Età di lettura: da 4 anni.
13,50
60,00

Discorso sulla dignità dell'uomo

di Giovanni Pico della Mirandola

editore: Guanda

pagine: 283

Il "Discorso sulla dignità dell'uomo" è l'opera più famosa dell'umanista Pico della Mirandola (1463-1494). Composta tra il 1486 e il 1487, come premessa a un dibattito irrealizzato sulle 900 tesi filosofiche proposte da Pico, ottenne in seguito un grande successo, durato fino ai giorni nostri, soprattutto per alcune interpretazioni forzate che propongono Pico come campione del laicismo e del relativismo etico.
26,00
7,00
8,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.