Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Santangelo

La battaglia di El Alamein

di Santangelo

editore: Il mulino

19,00

Roma repubblicana. Una storia in quaranta vite

di Federico Santangelo

editore: Carocci

pagine: 439

La storia della repubblica romana è convenzionalmente compresa tra la caduta di Tarquinio il Superbo (510 a
38,00

Ninnananna per gli aguzzini

editore: Solferino

pagine: 342

Vincere per sbaglio un concorso da vigile urbano e ritrovarsi un cadavere per le mani e i giornalisti sotto casa: e sì che Mar
17,50

Da un altro mondo

di Evelina Santangelo

editore: Einaudi

pagine: 240

Le impronte sul mare sono le piú crudeli
19,50

Non va sempre così

di Santangelo Evelina

editore: Einaudi

pagine: 220

Al centro di questo libro c'è una donna che ha perso tutto
19,00

Le due vite di Lucrezia Borgia. La cattiva ragazza che andò in paradiso

editore: Utet

pagine: 252

Il 19 giugno 1503 il giovane letterato e futuro padre nobile della lingua italiana Pietro Bembo manda all'amata segreta, mogli
15,00

L'Italia va alla guerra. Il falso mito di un popolo pacifico

di Andrea Santangelo

editore: Longanesi

pagine: 199

Che cos'è la guerra? Qual è il mistero che la lega così indissolubilmente alla storia del nostro paese? Come abbiamo fatto a d
16,90

La violenza nelle relazioni intime. La trasmissione intergenerazionale degli abusi contro le donne

di Federica Santangelo

editore: Franco Angeli

pagine: 198

In Italia la violenza maschile colpisce quasi sette milioni di donne
27,00

Eccentrici in guerra. Storie e personaggi stravaganti della seconda guerra mondiale. Con e-book

di Andrea Santangelo

editore: Utet

pagine: 198

Il generale Charles Orde Wingate è noto alla storiografia militare come il teorico della "guerriglia", capace di rivoluzionare
15,00

Cesare Borgia. Le campagne militari del cardinale che divenne principe

di Andrea Santangelo

editore: Salerno

pagine: 128

Figlio di Rodrigo Borja y Borja (Borgia), il futuro papa Alessandro VI, Cesare, assunto il cappello cardinalizio nel 1493 all'
12,00

Gerussia. L'orizzonte infranto della geopolitica europea

di Salvatore Santangelo

editore: Castelvecchi

pagine: 183

Il rapporto tra la Germania e la Russia, le due vere potenze europee. Queste pagine ricostruiscono la storia e l'attualità di uno degli snodi politici più importanti del nostro tempo. L'analisi risale alle radici e alle ferite storiche della relazione tra Mosca e Berlino, per arrivare agli sviluppi degli ultimi anni, nel nuovo quadro emerso dalla crisi dell'equilibrio unipolare e dall'affermazione di due forti leadership politiche, quelle di Angela Merkel e di Vladimir Putin. Dalle immagini drammatiche degli stermini e delle macerie fumanti di Stalingrado e di Berlino fino agli odierni intrecci politici, economici e culturali tra russi e tedeschi, Gerussia disegna una scacchiera viva, fatta di calcoli, interessi e strategie, da cui dipenderà in larga misura il futuro dell'Europa.
18,50

L'uomo fra cosmo e società. Il neoconfucianesimo e un millennio di storia cinese

di Paolo Santangelo

editore: Mimesis

pagine: 399

Complesso fenomeno culturale che ha interessato la storia del pensiero di tutta l'Asia orientale, il "neoconfucianesimo" si ispira al confucianesimo classico - condannato in epoca moderna per le sue implicazioni autoritarie e gerarchiche, ma esaltato anche per il suo contributo morale - e si arricchisce di suggestioni buddhiste e daoiste. Come ogni grande sistema ideologico la sua dottrina comprende concetti e simboli diversamente interpretabili: si tratta di un'ideologia al servizio del potere imperiale oppure di una dottrina per l'auto-perfezionamento morale? Nel neoconfucianesimo coesistono entrambe queste anime, con sviluppi caratterizzati dall'autonomia intellettuale, un forte spirito pratico e al tempo stesso una profonda religiosità. La realizzazione dell'io è intesa come progresso morale non dissociato dall'affermazione sociale e dal rapporto con l'universo, in una continua tensione etica e religiosa dove il trascendente è anche immanente. Ma, nella misura in cui si è identificato con l'ortodossia, il neoconfucianesimo non poteva sottrarsi alle manipolazioni dei potenti. Legittimò il potere, ma anche la violenza del vincitore. Nella sua ambiguità si fece paradossale fondamento ideologico per i potenti come per gli oppositori, per i conformisti come per i dissidenti, per opportunisti e per contestatori.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.