Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Serena Giordano

Il dentista di Duchamp. 15 racconti sull'arte contemporanea

di Serena Giordano

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 259

Quindici persone estranee al mondo dell'arte (un dentista, un tabaccaio, un veterinario, un barista e così via) raccontano il
14,00

Le arti applicate

di Serena Giordano

editore: Il mulino

pagine: 187

La Coke bottle di Andy Warhol è considerata, a ragione, un'icona dell'arte contemporanea
13,50

Il dentista di Duchamp. 12 racconti sull'arte contemporanea

di Serena Giordano

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 208

Dodici persone estranee al mondo dell'arte (un dentista, un tabaccaio, un veterinario, un barista e così via) raccontano il lo
10,00

Mercanti d'aura. Logiche dell'arte contemporanea

editore: Il mulino

pagine: 286

Perché i quadri dipinti da uno scimpanzé sono stati quotati più di tante opere di artisti famosi? Perché un orinatoio è divenu
14,00

Graffiti. Arte e ordine pubblico

editore: Il mulino

pagine: 182

Dovunque nel mondo proliferano graffiti, murali e tag. C'è chi li vuole cancellare, come i volontari del cosiddetto "bello", i difensori delle pareti immacolate, i tutori della pulizia murale. Ma c'è anche chi li vuole proteggere e magari staccare, perché potrebbero avere un valore di mercato. Qual è la posta in gioco di questa guerra? E soprattutto chi la vincerà? La vicenda del graffitismo nel contesto della storia dell'arte contemporanea, raccontata decostruendo le ragioni dei suoi avversari, alla luce dei fermenti sociali e culturali che gli danno un senso.
14,00

Disimparare l'arte. Manuale di antididattica

di Serena Giordano

editore: Il mulino

pagine: 210

Perché di fronte alle "immortali" opere d'arte del passato il pubblico comune nutre sentimenti di deferenza? E perché in quello stesso pubblico gli "incomprensibili" capolavori contemporanei suscitano invece diffidenza? Dalla prima infanzia all'età adulta, lo spettatore si sente sempre giudicato dall'arte: a partire dalla scuola, che utilizza l'espressione creativa come indicatore dello sviluppo cognitivo o persino morale del bambino, per giungere al museo, in cui bambini e adulti sono spesso vittime di un'ossessione per l'assistenza e la cura. Analizzando le cause del difficile rapporto tra pubblico e prodotto artistico, l'autrice discute le tendenze più in voga nella didattica dell'arte e suggerisce una via alternativa alla pedagogia corrente, che avvilisce spesso la voglia di informarsi, di sapere e, perché no, di fare arte.
15,00

L'artista e il potere. Episodi di una relazione equivovca

editore: Il mulino

pagine: 252

Il leader politico che scrive poesie o romanzi. L'artista che crede di cambiare il corso del mondo con la sua opera. I potenti che commissionano il proprio mausoleo al celebre scultore, sfidando la malasorte e il ridicolo. Un team di architetti e scultori che progetta la rifondazione di una città terremotata come un museo en plein air... Sono solo alcuni degli episodi significativi con cui il libro racconta la storia del rapporto che lega arte e potere. Se il potere è attratto irresistibilmente dall'estetica, l'arte sembra esprimere a sua volta una vera e propria volontà di potenza. Una relazione che è caratterizzata, oggi più che mai, da una profonda ambiguità, da cui sembra impossibile prescinderei sullo sfondo il mercato, un autentico tritacarne che fagocita ogni cosa, anche le forme espressive più antagoniste, come nel caso della street art e di Banksy.
18,00

Miracoli contemporanei di Santa Rosalia. Catalogo della mostra

di Serena Giordano

editore: Duepunti edizioni

pagine: 48

«Per Serena Giordano, Santa Rosalia è un'illuminata paladina delle vittime dei mali contemporanei
15,00

Fuori cornice. L'arte oltre l'arte

editore: Einaudi

pagine: 206

Il mondo dell'arte è circondato da esperienze artistiche non ufficiali, popolari, religiose, marginali di cui raramente la critica e la storia dell'arte si interessano. In questo libro si analizzano opere ed esperienze creative che potrebbero tranquillamente essere collocate in quel mondo. Tre sono i casi studiati: l'arte votiva, l'outsider art e la street art, a ognuno dei quali è dedicato un capitolo. L'arte votiva è ignorata negli aspetti più contemporanei, ma visitando un qualsiasi santuario in Italia ci si può imbattere anche in linguaggi diversi dalla pittura figurativa: fotografia, installazioni, ready made, opere concettuali. All'arte degli outsider è sempre negata la consapevolezza del loro lavoro, e questo li separa definitivamente dai colleghi cosiddetti sani e liberi. La street art è spesso compromessa con la dimensione dell'arte ufficiale quando smette di essere tale ed è trasferita sulle pareti di una galleria d'arte. Il volume riconosce e discute le potenzialità di questi tre campi limitrofi, al fine di rendere più ricca la discussione del rapporto tra arte ed espressione umana.
17,00

Mercanti d'aura. Logiche dell'arte contemporanea

editore: Il mulino

pagine: 285

Negli anni Trenta Walter Benjamin suggerì che la riproducibilità tecnica nel cinema e nella fotografia dissolvesse l'aura, cio
20,00

Paul Cézanne. L'occhio che ascolta

di Serena Giordano

editore: Lapis

pagine: 12

Età di lettura: da 7 anni
6,00

La Cenerentola

editore: Archinto

pagine: 40

10,33

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.