Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Sergio Zavoli

Il tempo di scordare

di Sergio Zavoli

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 96

La voce con cui Sergio Zavoli ha raccontato la realtà è unica per eleganza e lievità, riconoscibile in ogni forma, come ricord
10,00

Prima dei fatti. Un diario pubblico

di Sergio Zavoli

editore: Vita e pensiero

pagine: 120

"Prima dei fatti" è il titolo della rubrica di Sergio Zavoli apparsa quotidianamente sulla prima pagina di «Avvenire» negli ul
14,00

La notte della Repubblica

di Sergio Zavoli

editore: Mondadori

pagine: 531

Per la prima volta la storia degli anni di piombo narrata in prima persona dai veri protagonisti, i terroristi neri e rossi ch
16,00

La strategia dell'ombra

di Sergio Zavoli

editore: Mondadori

pagine: 93

Quarta raccolta poetica di Sergio Zavoli pubblicata nello "Specchio", "La strategia dell'ombra" conferma l'auspicio espresso d
18,00

Le vere dimensioni dell'universo. Intervista di Sergio Zavoli

editore: Marietti

pagine: 120

Un ritratto suggestivo del cardinale Giacomo Biffi, una lettura acuta e profetica del presente in un'intervista condotta da Sergio Zavoli a fine anni Novanta e presentata in questa edizione da Francesco Botturi.
10,00

L'infinito istante

di Sergio Zavoli

editore: Mondadori

pagine: 121

Nel trittico pubblicato dallo Specchio - "L'orlo delle cose", "La parte in ombra", e oggi "L'infinito istante" - è esemplare la crescente trasparenza di quel "limpido decantarsi" che Carlo Bo aveva colto fin dagli anni delle sue postfazioni a due antecedenti sillogi mondadoriane di Sergio Zavoli. L'umanista, e grande critico, aveva già messo in luce il lavoro di scavo che Zavoli portava avanti nei suoi versi, via via raccogliendoli in testi da cui traspariva una coscienza poetica alla quale restava estranea ogni abilità esteriore e in cui si precisavano le sottrazioni verbali care a Montale, che anche oggi fanno dire a Zavoli: "la poesia sta appena nei dintorni di un istante". Con una metafora riferita alle librerie di casa, nello spirito di una esplicita condivisione, Bo consigliava ai lettori di "non disporre la poesia di Sergio Zavoli nelle collocazioni orizzontali dei libri, il suo fra i tanti altri: quei versi esigono una disposizione verticale, se così possiamo dire, perché sono di materiale puro, derivato per un processo segreto e misterioso dalla parte più nobile del suo spirito". Più avanti aggiungerà: "Le sue poesie non rientrano nel quadro delle esercitazioni letterarie più o meno suggestive, come assicurano il tono teso della voce, l'orecchio sordo alle mode, il rifiuto di alchimie adescanti, l'assenza di ogni lenocinio (...)".
15,00

Il ragazzo che io fui

di Sergio Zavoli

editore: Mondadori

pagine: 261

Che Sergio Zavoli raccontasse la sua vita, attraversata da protagonista negli anni più felici della radio e della televisione, oltre che con le prove del suo talento di scrittore e poeta, lo si chiedeva da tempo. Ed ecco un libro che, in un gioco di continui rimandi temporali, tematici e psicologici, unisce alla tensione del racconto la saldezza dello stile e alla versatilità della narrazione il puntiglio del documento, confermando, così, estro e rigore. Già il titolo rivela non solo un legame, ma addirittura una sorta di contiguità tra gli anni dell'adolescenza, della giovinezza e della maturità con il momento in cui l'autore si decide "a rastrellare dentro se stesso", per dirla con le sue parole, "il ragazzo che io fui": un rincorrersi, edito e inedito, di memoria e Storia, l'alternarsi di questioni rare e quotidiane, di argomenti concreti e interiori, di tonalità elegiache, ironiche, dure, tutto segnato dai dilemmi di una contemporaneità splendida e tragica, che si misura con l'arcano privilegio di esservi nati e il grave obbligo di viverla. Ne è emerso un lungo capitolo della nostra vita, ricostruito e indagato attraverso "una ricchezza ispirata dall'immaginazione autenticata dalla realtà", così si espresse Carlo Bo, aggiungendo: "È evidente - in tanta parte di ciò che questo "maestro di scenari e interrogazioni" scrive, mostra e dice - il disegno di tenere dentro il quadrato della lucentezza, anche espressiva e stilistica...".
18,50

Rovesciare l'anima del mondo. Questione e profezia

di Sergio Zavoli

editore: Città Nuova

pagine: 64

L'autore offre una riflessione che vuole essere uno stimolo e un contributo alla ricerca personale di ciascuno attorno alla "questione" delle questioni: la fede e la speranza dell'uomo. Frutto di un percorso che si è nutrito nel corso di anni di letture, incontri e confronti con filosofi, storici, testimoni e intellettuali del nostro o di ogni tempo, il volume vuole essere un invito a guardare al Vangelo come fonte di una speranza nuova sul futuro. Una riflessione che lascia trasparire l'intensa e variegata attività intellettuale di Sergio Zavoli, espressione di un molteplice e instancabile impegno civile.
6,00

La parte in ombra

di Zavoli Sergio

editore: Mondadori

pagine: 125

C'è come un senso di pace assorta, quasi uno stupore interiore, tra gli intensi spessori di questi versi
15,00

La questione

Eclisse di Dio o della storia?

di Zavoli Sergio

editore: Mondadori

pagine: 245

Sergio Zavoli riprende il cammino inaugurato da quel "Viaggio intorno all'uomo" che come scrisse Carlo Bo, "mette a prova il p
18,00

Madre Maria Teresa dell'eucarestia. Dalla clausura a una nuova forma di vita contemplativa

editore: Paoline editoriale libri

pagine: 160

Il libro presenta la forte personalità e l'intenso cammino spirituale di suor Maria Teresa dell'Eucarestia, protagonista del famoso documentario Clausura (vincitore nel 1958 del Premio Italia). Un cammino che portò suor Maria Teresa fuori dal Carmelo, per condividere con i fratelli la sua esperienza di Dio e dar vita al carisma delle Piccole sorelle di Maria, caratterizzato da una felice sintesi di contemplazione e accoglienza, ascolto, dialogo con tutti: credenti, atei, appartenenti ad altre confessioni, persone con ogni tipo di sofferenza. Vivere donandoci, perduti a noi e ai nostri interessi. Dio in ogni fratello.
13,00

Il dolore inutile. La pena in più del malato

di Sergio Zavoli

editore: Garzanti

pagine: 468

In questi ultimi anni la scienza del dolore ha compiuto notevoli progressi
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento