Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Stefano Rossi

Se non credi in te, chi lo farà? L'arte di sopravvivere all'adolescenza

di Stefano Rossi

editore: Feltrinelli

pagine: 144

"Troppo spesso ci dimentichiamo che il bullo peggiore non è quello che incontri a scuola, ma è la voce tagliente e spietata ch
14,00

Lezioni d'amore per un figlio. Accompagnare i ragazzi nei labirinti dell'adolescenza

di Stefano Rossi

editore: Feltrinelli

pagine: 224

Un libro delicato e profondo per sopravvivere all'adolescenza e uscirne rafforzati
16,00

La scuola della meraviglia. Accendere il desiderio e contrastare la disaffezione scolastica

di Stefano Rossi

editore: Sanoma

pagine: 112

In questo libro Rossi esplora e affronta un problema sempre più ricorrente nella nostra scuola: quello delle classi nebbia
19,50

Mio figlio è un casino. Sopravvivere alle tempeste emotive e crescerlo resiliente

di Stefano Rossi

editore: Feltrinelli

pagine: 224

Chi l'avrebbe immaginato? Sembrava tranquillo
16,00

Educare esploratori coraggiosi. Equipaggiare i figli per le sfide del nuovo millennio

di Stefano Rossi

editore: Sanoma

pagine: 185

Nel mondo liquido dei nostri giorni, privo dei solidi riferimenti del passato, è sempre più difficile capire come educare i fi
19,00

Didattica cooperativa e classi difficili

di Stefano Rossi

editore: Pearson

pagine: 197

Insegnare nel nuovo millennio, alla scuola primaria come a quella secondaria, comporta nuove e più complesse sfide rispetto al
19,00

Tutti per uno uno per tutti. Il potere formativo della collaborazione

di Stefano Rossi

editore: la meridiana

pagine: 112

Pensa per te. Quante volte l'abbiamo sentita. E su questa convinzione abbiamo costruito la nostra visione della vita e del mondo. E, invece, vale il contrario: bisogna pensare per gli altri. E la scuola deve riacciuffare la sua missione: aiutare i ragazzi a scoprire il proprio posto nella comunità. Questo testo, solido nel fondamento concettuale e pratico nei suggerimenti educativi e didattici, intende presentare una proposta pedagogica concreta e attuale, con cui trasformare la scuola e la classe in una comunità di apprendimento che costruisce socialmente la conoscenza e promuove l'autorealizzazione reciproca degli studenti. Raccogliendo il contributo di grandi pedagogisti della storia (Dewey, Freire, Freinet), la scuola viene intesa come una palestra di democrazia, in cui gli studenti apprendono insieme e si educano reciprocamente. Insegnare con un approccio cooperativo significa recuperare efficacia e intervenire su temi difficili quali l'individualismo, l'emarginazione, le difficoltà di integrazione, il bullismo e le diverse forme di disagio scolastico. Le strategie pedagogiche presentate sono utilizzabili nella scuola media inferiore e superiore e si integrano facilmente con le lezioni frontali per costruire una scuola cooperativa. È tempo di sperimentare.
15,00

Il «discorso del maneggio». Pratiche gestionali e contabili all'Arsenale di Venezia, 1580-1643

editore: Il mulino

pagine: 455

L'Arsenale di Venezia rappresenta un caso davvero unico nella storia dell'affermazione delle moderne pratiche gestionali e contabili; ciò per via dell'importanza economica e organizzativa che assunse già a partire dal medioevo, e della complessità dei processi produttivi e gestionali, con diffuso utilizzo di pratiche contabili documentate. L'Arsenale offre dunque enormi opportunità per la ricerca storica, poiché l'insieme di relazioni fra vari esponenti in gioco e la documentazione d'archivio sono un esempio raro e antico dell'affermarsi di una riflessione distaccata sul gestire, di un parlare della gestione al di là del gestire in sé - del "discorso del maneggio", come allora si denominava.
33,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.