Libri di Vittorio Roidi

Nel segno della verità. Le vie del giornalismo tra odio, fake news e disintermediazione

Nel segno della verità. Le vie del giornalismo tra odio, fake news e disintermediazione

di Vittorio Roidi

editore: Centro Doc. Giornalistica

pagine: 144

Internet e giornalismo: amore e odio senza fine
14,00
Cattive notizie. Dell'etica del buon giornalismo e dei danni da malainformazione

Cattive notizie. Dell'etica del buon giornalismo e dei danni da malainformazione

di Vittorio Roidi

editore: Centro Doc. Giornalistica

pagine: 287

"Il diritto all'informazione non è un privilegio del giornalista, ma una componente della libertà del cittadino, una garanzia della democraticità del sistema". A scriverlo è Stefano Rodotà nella prefazione a questo libro. Ed è sicuramente così. Ma affinché ciò corrisponda poi alla realtà dei fatti occorre che il giornalismo sia scrupoloso, corretto e oltremodo rigoroso. Il giornalista per il ruolo che rappresenta è oggetto di pressioni, lusinghe e tentazioni. Per questo il suo corredo di regole e responsabilità deve essere chiaro. I confini della professione ben marcati e in nessun caso mobili o confusi. "Cattive Notizie" è un libro sui principi di un corretto giornalismo e sui danni della malainformazione. Un vademecum per il giornalista che nella sua professione non vede solo il lavoro che gli dà da mangiare ma anche il piccolo quotidiano contributo alla costruzione di una società migliore. Prefazione di Stefano Rodotà.
18,00
Piccolo manuale del giornalismo

Piccolo manuale del giornalismo

Che cos'è, come si fa

di Roidi Vittorio

editore: Laterza

pagine: 177

Il termine "giornalismo" indica azioni diverse: il racconto di un fatto, il commento, una foto, un filmato, un'intervista, un
18,00
Cattive notizie. Dell'etica del buon giornalismo e dei danni da malainformazione

Cattive notizie. Dell'etica del buon giornalismo e dei danni da malainformazione

di Vittorio Roidi

editore: Centro Doc. Giornalistica

pagine: 269

"Il diritto all'informazione non è un privilegio del giornalista, ma una componente della libertà del cittadino, una garanzia della democraticità del sistema". A scriverlo è Stefano Rodotà nella prefazione a questo libro. Ed è sicuramente così. Ma affinché ciò corrisponda poi alla realtà dei fatti occorre che il giornalismo sia scrupoloso, corretto e oltremodo rigoroso. Il giornalista per il ruolo che rappresenta è oggetto di pressioni, lusinghe e tentazioni. Per questo il suo corredo di regole e responsabilità deve essere chiaro. I confini della professione ben marcati e in nessun caso mobili o confusi. "Cattive notizie" è un libro sui principi di un corretto giornalismo e sui danni della malainformazione. Un vademecum per il giornalista che nella sua professione non vede solo il lavoro che gli dà da mangiare ma anche il piccolo quotidiano contributo alla costruzione di una società migliore. Prefazione di Stefano Rodotà.
18,00
La fabbrica delle notizie

La fabbrica delle notizie

Piccola guida ai quotidiani italiani

di Roidi Vittorio

editore: Laterza

pagine: 252

I temi rilevanti del giornalismo dei nostri anni, le dimensioni del mercato, il rapporto con la televisione, la proprietà edit
15,00
La preghiera mattutina

La preghiera mattutina

Vita e problemi del giornale quotidiano

di Roidi Vittorio

editore: Quattroventi

pagine: 120

12,39