Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Zaccherini Gianni

Parola Di Vita. Catechesi Biblica Per Giovani E Adulti

di Zaccherini Gianni

editore: Emi - edizioni missionarie italiane

8,00

Bibbia, Libro Di Fede. Nozioni Essenziali Su

di Zaccherini Gianni

editore: Emi - edizioni missionarie italiane

7,00

Rendete piena la mia gioia. Lettura e commento della Lettera ai Filippesi

di Gianni Zaccherini

editore: Emi

pagine: 192

La Lettera di Paolo ai cristiani di Filippi è il testo che Gianni Zaccherini stava commentando nella sua parrocchia quando il Signore lo chiamò improvvisamente a sé. Tale commento è un testamento spirituale, incentrato su alcuni temi fondamentali per la vita della comunità cristiana: il tema del "sentire" come ha sentito Gesù nei rapporti fraterni e verso il mondo; il tema della "gioia" che nasce dalla comunione nella fede; il tema del "guadagno" che si consegue con la conoscenza di Cristo Gesù, di fronte alla quale ogni altra cosa è una perdita, anzi spazzatura.
10,00

La fede provata. Lettura e commento della lettera di Giacomo

di Gianni Zaccherini

editore: Emi

pagine: 160

L'autore si sofferma su ogni versetto della Lettera di Giacomo e sottolinea il valore della Chiesa madre di Gerusalemme, la "Chiesa dei poveri e dei santi" che trova in questa lettera il frutto più maturo dell'esperienza ecclesiale originaria, quasi un testamento che essa ha lasciato alla Chiesa universale, "la sua eredità più bella e più ricca". La lettera di Giacomo combatte il rischio, attuale anche oggi nelle comunità cristiane, di un'assimilazione alla cultura greco-pagana, per cui la fede si riduce a pura visione intellettuale che lascia immutato il comportamento dei credenti. Lo scritto proclama quindi che "la fede senza le opere è morta" e che essa è autentica quando è provata dalla pazienza dell'amore.
9,00

Una ferma speranza. Lettura e commenti delle Lettere 1ª Tessalonicesi 1ª Pietro

di Gianni Zaccherini

editore: Emi

pagine: 128

La prima lettera di Paolo ai cristiani di Tessalonica, scritta fra l'autunno del 49 e la primavera del 50 d.C., è il più antico testo del Nuovo Testamento. Vi si respira l'ardore di fede delle prime comunità cristiane e la freschezza della loro fraternità. La prima lettera di Pietro fu scritta da Roma, probabilmente verso il 64 d.C. Si propone di sostenere la fede dei suoi destinatari in mezzo alle persecuzioni, ma contiene anche una meravigliosa sintesi della teologia cristiana nell'epoca apostolica. Non c'è legame fra i due scritti, se non il comune invito ad alzare lo sguardo, in ogni circostanza, al Signore che viene.
7,00

Camminiamo nella luce. Lettura e commento del Qoelet e della 1ª Lettera di Giovanni

di Gianni Zaccherini

editore: Emi

pagine: 128

Il Qoelet considera la vita umana nel suo orizzonte terreno e la vede effimera come un soffio di vento, senza senso e senza frutto ("vanità delle vanità"). San Girolamo diceva che dovrebbe essere il primo libro della Bibbia a essere letto, perché "porta a considerare niente ciò che è nel mondo" e quindi a desiderare sopra ogni cosa l'incontro con Dio. Giovanni Dio lo ha incontrato, lo ha visto con i suoi occhi, lo ha toccato con le sue mani. Ha sperimentato Dio come Amore nel crocifisso risorto e ci dice quale dilatazione può dare all'esistenza di coloro che credono. La "vita inutile" del Qoelet nella Prima Lettera di Giovanni diventa il grande Dono, che noi possiamo restituire a Dio nel servizio degli altri.
7,00

Un vento impetuoso. Lettura e commento di Atti degli Apostoli 1-6 e libro della Genesi

di Gianni Zaccherini

editore: Emi

pagine: 160

In questo nuovo volume della collana Scuola Biblica Parrocchiale procediamo alla lettura e allo studio dei primi sei capitoli degli Atti degli Apostoli e del Libro della genesi. Nelle pagine di questi due testi biblici, così diversi fra loro per tematiche e così distanti per datazione, siamo condotti a ritrovare i fondamenti dell'esistenza di ogni persona e della vita delle comunità cristiane. Si tratta di tre inizi: l'inizio del mondo e della storia umana (Genesi 1-11); l'inizio del popolo eletto (Genesi 12-50) e l'inizio di un nuovo mondo, il mondo della risurrezione che ha nella Chiesa un suo segno tangibile (Atti 6,1-6). Il Vento che soffiava sulle acque nella creazione (Gn 1,2) e che nella Pentecoste ha invaso la mente e il cuore dei primi discepoli di Gesù (At 2,2) ci strappa da un cristianesimo abitudinario e stanco per riportarci, con questa meditata lettura e questo "religioso ascolto", alla freschezza e alla fedeltà degli inizi.
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.