Il tuo browser non supporta JavaScript!

Milano

I martinitt

di Enzo Catania

editore: Booktime

pagine: 224

- BookTime apre i battenti ai Tascabili, nuovi libri maneggevoli e alla portata di tutti - un...
10,00

All you can eat a Milano

50 ristoranti a prezzo fisso per grandi forchette

di Tigrino Paola

editore: Terre di mezzo

pagine: 45

Mangiare tanto e bene spendendo poco? Non è un miraggio
4,00

Milano 1944, un amore

di Gentili Moreno

editore: Skira

pagine: 240

'Milano 1944, un amore', racconta fatti realmente accaduti
14,00

Pirla con me. Da Milano si può guarire

di Enrico Bertolino

editore: Mondadori

pagine: 139

"Cosa avrà cambiato così tanto Milano per aver cambiato così tanto i milanesi? Io sono nato nel 1960, i miei ricordi seppiati si fermano al 1965, massimo 1968, e secondo me è tutto molto semplice: oggi i locali, siano qui da generazioni o appena planati dal Pakistan, non ce la fanno più a "stagh adrée, e alùra curen sensa savè indùe van" (frase idiomatica che identifica il moto perpetuo milanese, il quale può essere bloccato solo da un ingorgo sulla tangenziale nord). Forse il guaio è che a Milano tutto è diventato evento, scatenando una specie di corrida urbana, fors'anco per la quantità di corna che neanche a Buffalo in Texas (oltre ai sushi bar, in città ci sono almeno tre motel a testa, tutti con giochi di luce, e sia chiaro che parlo per sentito dire). Milano vive di eventi. Anzi, ne sopravvive. Sennò sarebbe più pigra di Napoli. Le servono per svegliarsi. Sono una sniffata di efficienza: le fiere, le Settimane della Moda, il Salone del Mobile... Gli immigrati arrivano a frotte perché fanno lavori che a noi italiani non interessano più, tipo appunto andare al Salone del Mobile." Milano è una città viva e in eterna mutazione. Ma le sue caratteristiche fondamentali sono immutate e riassumibili nel sempreverde Lavoro-Guadagno-Spendo-Pretendo. È su questo assunto che Enrico Bertolino, comico e sagace osservatore della realtà, fa girare "Pirla con me". Perché camminando davanti al Duomo o lungo corso Buenos Aires può davvero farsi strada quella sensazione di stranezza nel sentirsi milanesi...
16,00

A Milano con Verdi

di Moscatelli Giancarla

editore: Curci

Una guida turistico-musicale A Milano con Verdi di Giancarla Moscatelli con la prefazione di Mirella Freni
19,00

La bellezza delle milanesi

Viaggiatori francesi a Milano

 

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 166

Quando sono coi milanesi, e parlo milanese, mi scordo che gli uomini sono malvagi, diceva Stendhal
12,00

Le rovine di Milano

di Agosti Giovanni

editore: Feltrinelli

pagine: 93

La Milano di Gadda, Strehler, Testori, la Milano di Raffaele Mattioli che finanzia il censimento del patrimonio artistico dell
9,00

Michetta addio

Milano: storie di una città madre

 

editore: Guerini e associati

pagine: 219

Nell'incrocio, nel groviglio di problemi e interessi che attraversano il nostro mondo a livello globale, secondo quali paramet
14,50

Costruire cattedrali

Il popolo del Duomo di Milano

di Saltamacchia Martina

editore: Marietti

pagine: 120

Per secoli la costruzione del Duomo di Milano è stata attribuita al duca Gian Galeazzo Visconti
16,00

Milano d'Italia

editore: Bompiani

Partendo dal Risorgimento sino alla Seconda repubblica, siamo andati alla ricerca di 150 luoghi milanesi legati ad altrettanti
14,00

Santi patroni padani

Dieci vite di patroni di città padane s'intrecciano con le storie di dieci immigrati

di Colombi Tiziano

editore: Effigie

pagine: 64

Cos'hanno in comune una prostituta tunisina e Santa Giulia di Brescia? Cos'hanno in comune un clandestino egiziano e Sant'Ales
8,00

Diario. Milano e altrove

di Marina Corradi

editore: Marietti

pagine: 188

«Il portoncino di ferro nell'angolo del cortile cigola nell'aprirsi, nel silenzio del pomeriggio d'agosto
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.