Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Religione

Maometto

di Rodinson Maxime

editore: Einaudi

Profeta amato e politico scaltrissimo, autore di un testo religioso e "ideologico" di sorprendente valore letterario, capo di
8,50
10,00
13,43

Trattato di antropologia del sacro

editore: Jaca Book

pagine: 416

38,73

Il modernismo. I fatti, le idee, i personaggi

di Maurilio Guasco

editore: San paolo edizioni

pagine: 214

Per tanti anni, il modernismo ha rappresentato una specie di tabù nella storiografia ecclesiastica, la sintesi di tutte le eresie e di tutti i mali; i suoi protagonisti venivano indicati come i peggiori nemici del cattolicesimo e della Chiesa. In anni più recenti si è meglio compreso il ruolo che le loro ricerche, i loro stessi errori, hanno svolto per preparare il terreno a quel confronto con il mondo moderno e i nuovi orientamenti della ricerca scientifica a cui la Chiesa non poteva sottrarsi. L'autore vuole andare oltre la ricerca di colpe e meriti, per cercare di capire le ragioni per cui da una parte si è creduto di aprire con delle condanne la strada alla verità, dall'altra non si è saputo attendere con pazienza il trionfo della stessa verità.
10,33

La coscienza ebraica

di Vladimir Jankélévitch

editore: Giuntina

pagine: 120

7,75

Lettere sul dolore

di Emmanuel Mounier

editore: Rizzoli

9,00

La Chiesa e le immagini. I testi fondamentali sulle arti figurative dalle origini ai nostri giorni

di Daniele Menozzi

editore: San paolo edizioni

pagine: 326

La Chiesa non ha mai avuto come proprio un particolare stile artistico, ma, secondo l'"indole e le condizioni dei popoli e le esigenze dei vari riti, ha ammesso le forme artistiche di ogni epoca, creando così, nel corso dei secoli, un tesoro artistico da conservarsi con ogni cura. La considerazione, tratta dal Concilio Vaticano II ("Sacrosanctum Concilium" n. 123), potrebbe essere assunta a mo" di utile chiave di lettura del volume di Menozzi, docente di Storia della Chiesa presso l'Università di Firenze, che prende le mosse dal fatto che Dio si dà a conoscere al credente attraverso i sentieri della parola e dell'immagine, diversi ma convergenti. Si tratta di uno strumento di lavoro tripartito, una sorta di manuale sull'importanza della dimensione icono-teologica ai fini della conoscenza storica della vita delle chiese cristiane nel rapporto fra di loro e col mondo circostante. L'autore offre da principio un'introduzione generale, tesa a presentare sinteticamente lo svolgimento in senso diacronico delle fondamentali posizioni ecclesiastiche, dagli effetti del divieto anticotestamentario delle immagini (cfr. Es.20,4 e Dt.4,15-18), alla lettera apostolica di Giovanni Paolo II (1987) e all'appassionato dialogo con le culture figurative regionali dell'arte contemporanea. Segue una vasta serie di testi, disposti in ordine cronologico e corredati da un breve inquadramento del contesto in cui vennero stilati, che illustrano gli interventi più rilevanti sul problema...
18,00

La Pasqua. Meditazioni

di Guardini Romano

editore: Morcelliana

pagine: 80

Otto concise e profonde meditazioni che introducono al mistero cristiano della Pasqua
7,50

San Gennaro non dice mai no

di Giuseppe Marotta

editore: Avagliano

pagine: 200

7,23

Lettera agli Efesini

editore: Edb

pagine: 288

41,00
12,91

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.