Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sociologia

22,00

Jean Piaget

di Emilio Gattico

editore: Mondadori bruno

pagine: 354

Chiunque oggi affronti studi di psicologia in generale e dello sviluppo in particolare non può fare a meno di conoscere i lavori di Jean Piaget, non solo per iniziare delle ricerche, ma anche per confrontare continuamente i propri lavori con la ricchissima e multiforme produzione dello studioso elvetico. Questo volume costituisce una stimolante ripresentazione di Jean Piaget che va al di là di certe suddivisioni cui fu a lungo sottoposto il suo lavoro, recuperando la globalità del suo insegnamento, ricercandone il filo conduttore nello sforzo di cogliere come si forma, si sviluppa e cresce la concoscenza in senso lato.
14,46

I servizi alla persona

Manuale organizzativo

di Toniolo Piva Paola

editore: Carocci

pagine: 156

18,00

Diventare persone. Donne e universalità dei diritti

di Martha C. Nussbaum

editore: Il mulino

pagine: 370

L'autrice sostiene che per arrivare ad una soglia minima di rispetto della dignità umana nelle costituzioni come nelle attività di governo i diritti vadano sostituiti con la garanzia di "capacità", con il dispiegarsi cioè di quelle condizioni che rendono un uomo realizzato. La posizione dell'autrice si forma attraverso un confronto con altre filosofie politiche e morali contemporanee (da Rawls a Harsany, da Sen a Scanlon) e si intreccia con altre culture, in particolare con quella dell'India, dove Martha Nussbaum ha trascorso molti anni impegnata in missioni scientifiche Onu.
25,00

La globalizzazione non è un destino

Mutamenti strutturali ed esperienze soggettive nell'età contemporanea

editore: Laterza

pagine: 230

Il termine globalizzazione fa parte di un lessico ormai abusato, anche se a questo punto è difficile trovare espressioni meno
20,66

La ribellione delle masse

di Ortega Y Gasset Jose`

editore: Se

pagine: 248

C'è un fatto che, bene o male che sia, è decisivo nella vita pubblica europea dell'ora presente
24,00

Voglia di comunità

di Zygmunt Bauman

editore: Laterza

pagine: 158

La comunità ci manca perché ci manca la sicurezza, elemento fondamentale per una vita felice, ma che il mondo di oggi è sempre meno in grado di offrirci e sempre più riluttante a promettere. Ma la comunità resta pervicacemente assente, ci sfugge costantemente di mano o continua a disintegrarsi, perché la direzione in cui questo mondo ci sospinge nel tentativo di realizzare il nostro sogno di una vita sicura non ci avvicina affatto a tale meta; anziché mitigarsi, la nostra insicurezza aumenta di giorno in giorno, e così continuiamo a sognare, a tentare e a fallire. Ma se riuscissimo a realizzare una collettività amica, la comunità richiederebbe una lealtà incondizionata e noi perderemmo libertà e autonomia. E' il dilemma affrontato da questo saggio.
12,39

Le forme rituali della politica

di Navarini Gianmarco

editore: Laterza

pagine: 244

23,24

Età e corso della vita

editore: Il mulino

pagine: 384

L'apparizione sulla scena sociale di gruppi di età "nuovi" per visibilità e dimensioni di massa, giovani e anziani innanzitutto, è all'origine del crescente interesse per i fenomeni collegati all'età, alla sua definizione sociale, alle esperienze che connota e ai processi di invecchiamento. Nella vita individuale l'età regola entrate e uscite da diversi ambiti, fissa in modo normativamente più o meno vincolante calendari e sequenze preferite rispetto alle più diverse sfere di vita e attività: quando è opportuno sposarsi, avere un figlio, non averne più, andare in pensione; definisce anche sistemi di risorse in termini di età minime o massime per andare a scuola, avere una borsa di studio, cominciare a lavorare, ritirarsi in pensione.
20,66

Antropologia interpretativa

di Geertz Clifford

editore: Il mulino

pagine: 304

In questo libro Geertz prosegue il discorso iniziato con "Interpretazione di culture"
16,50

Vacanze di pochi, vacanze di tutti. L'evoluzione del turismo europeo

di Patrizia Battilani

editore: Il mulino

pagine: 378

Questa sintesi presenta la storia complessiva del fenomeno turistico con attenzione soprattutto alla sua dimensione economica. Valutando il turismo con il metro del lungo periodo l'autrice contribuisce a correggere alcuni luoghi comuni, come quello secondo il quale il turismo contemporaneo di massa avrebbe caratteristiche radicalmente diverse dal turismo più antico e quello secondo il quale la nostra sarebbe un'epoca di un turismo standardizzato e omogeneo.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.