Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mimesis: I cabiri

Gettare Heidegger. In appendice: Martin Heidegger «Il sito dell'abbandono» (1944-1945)

di Luciano Parinetto

editore: Mimesis

pagine: 208

Oggi è sicuramente facile apprezzare e condividere lo spirito di questo libro assai felice e corrosivo, ma Luciano Parinetto l
12,00

Oracoli caldaici. Con appendici su Prucio e Michele Italo

di Michele Psello

editore: Mimesis

pagine: 147

Michele Psello (1018 - 1078 d.C), filosofo, politico ed erudito bizantino, fornito di una eccezionale cultura enciclopedica, ha lasciato una gran mole di opere e commentari inerenti la cultura e la filosofia del mondo antico, con particolare attenzione agli Oracoli caldaici. Per quest'ultima opera fondamentale e purtroppo perduta dell'antichità, i commentatori di Psello costituiscono una fonte di conoscenza insostituibile. Il volume è completato da due appendici: una relativa al filosofo neoplatonico Proclo (410-485 d.C.) e ai suoi Estratti del commentario alla filosofia caldaica, tramandatici dallo stesso Psello, l'altra sull'Epistola XVII del dotto Michele Italo (XII sec.) relativa alla teologia dei Caldei.
5,90

Versi aurei. Seguiti dalle «Vite di Pitagora» di Porfirio e Fozio, da testi pitagorici e da lettere di donne pitagoriche

editore: Mimesis

pagine: 155

Pitagora di Samo, figura liminare tra storia e mito, è all'origine del pensiero filosofico che va sotto il suo nome, nonché de
5,90

De radiis. Teorica delle arti magiche. Un trattato medievale di magia naturale e astrologia fondamentale per l'Islam e l'Occidente

di Ishaq al-Kindi Ya'qub Ibn

editore: Mimesis

pagine: 123

Al-Kindi (Bassora?, Baghdad 870 c.a.). filosofo e scienziato è considerato autore di 270 trattati, in gran parte perduti. Ci restano vari suoi scritti di commento a trattati aristotelici, inoltre "Il libro del sonno e dei sogni". Il suo "De Radiis", o "Teorica delle arti magiche", di cui l'originale arabo è perduto, fu tradotto in latino nel XII secolo, e divenne in Occidente insieme alla "Picatrix" - il più diffuso manuale di magia naturale del Medioevo. Nel "De Radiis", la cui matrice ermetica e neoplatonica è indubbia, sono messi in luce non soltanto i metodi, ma anche i significati filosofici e teologici del mondo magico, nelle loro relazioni con l'astrologia.
5,90

La cura delle malattie dei soldati. Il XXII «fen» del libro III del «Canone della medicina»

editore: Mimesis

pagine: 160

Questo libro racconta la storia del testo più importante scritto in ambito medico
12,00

La finestra svelata. Leon Battista Alberti e l'anima delle immagini. Ediz. illustrata

di Nicolosi Andrea

editore: Mimesis

pagine: 68

Quali scene primarie lascia intravedere il dispositivo ottico più famoso della storia dell'arte occidentale: la "finestra aper
9,00

I dialoghi. «Fabricius» «Antonius»

di Arpeione Lucio Fedro A.

editore: Mimesis

pagine: 123

I Dialoghi, ritrovati dai saggista aponense V
10,00

Breve notizia del regno del Thibet

di Della Penna Francesco O.

editore: Mimesis

pagine: 88

Ancora nel Settecento del Tibet - il 'Paese delle nevi' - si avevano notizie assai approssimative: l'Enciclopédie di Diderot e
10,00

Auree sentenze

di Tacito P. Cornelio

editore: Mimesis

pagine: 88

10,00

Ermete e la stirpe dei draghi. Mutazioni di una mitologia

di Albrile Ezio

editore: Mimesis

pagine: 77

Quando l'oscurità fu creata, avvolta a spirale come un serpente, occupò le regioni inferiori
11,00

I filosofi del fuoco. Per una epistemologia debole dell'alchimia

di Elio Occhipinti

editore: Mimesis

pagine: 134

Se l'alchimia è un sapere, che tipo di sapere è? Può essere ricondotto a schemi logico-razionali o necessita di un'apertura a significati e visioni non comuni? Perché l'alchimia è così misteriosa? E perché molti hanno la sensazione di smarrirsi nell'affrontare il linguaggio alchemico? Infine, in un mondo ipertecnologico e iperscientifico l'alchimia ha ancora un senso? Queste sono solo alcune delle domande a cui questo saggio intende dare una risposta partendo dallo strumento epistemologico col fine di delineare a quale tipo di conoscenza l'alchimia attinga e quale visione del mondo essa trasmetta. Un saggio per tutti, per chi inizia ad avvicinarsi a quest'arte e per chi già la "frequenta" da tempo. Insomma, per tutti quegli uomini-alchimisti curiosi di conoscere quale modalità inusuale, eppure efficace, per conoscere sé stessi e il mondo l'alchimia possa offrire, per prendere iniziative, agire in conformità con le leggi della Natura e trasformare il semplice sapere tecnico in un saper vivere.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento