Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mimesis: L'occhio e lo spirito

Le avventure della dialettica

di Merleau-Ponty Maurice

editore: Mimesis

pagine: 251

Le avventure della dialettica è stato definito il "libro maledetto" di Merleau-Ponty
18,00

La questione della brocca

editore: Mimesis

pagine: 110

Che cosa è una cosa? Circondati, talvolta assediati dalle cose, usiamo volentieri il termine "cosa" per parlare d'altro, dimen
12,00

Il nostro sogno. Lettere 1910-1914

editore: Mimesis

pagine: 147

Il carteggio, edito per la prima volta in Italia, è la testimonianza di un importante sodalizio artistico, quello fra due gran
14,00

L'immagine di quel pensiero. Deleuze filosofo dell'immanenza

di Miguel de Beistegui

editore: Mimesis

pagine: 143

Cosa significa "pensare"? Quale immagine si sprigiona dal pensiero non appena questo si sia liberato dalle forme della rappresentazione? Deleuze ha tentato di dare una risposta a questa domanda. In questo saggio ci si propone di seguire il percorso di un'immanenza che si cerca e di un pensiero che si fa.
16,00

La stoffa dell'arte

di Pierre Rodrigo

editore: Mimesis

pagine: 131

Sospesa tra realtà e idealità, l'opera d'arte è stata sempre pensata filosoficamente in termini di rappresentazione imitativa, slancio spirituale gravato di materia o, nel migliore dei casi, figurazione sensibile dell'idea. Il migliore dei casi si rivelò tuttavia anche il peggiore: votandosi alla manifestazione dell'Assoluto, l'opera dovette morire in quanto opera d'arte. Interrogare "la stoffa dell'arte" equivale a cercare un altro rapporto tra il significato e la materialità, un'altra tessitura di senso: significa iniziare a pensare le opere a partire dalla loro interna trama logica e non più sulla base del "grande racconto" idealista del Senso.
14,00

Della transpassibilità

di Henri Maldiney

editore: Mimesis

pagine: 119

Henri Maldiney (Meursault, Cote d'Or, 1912) è uno dei maggiori pensatori francesi della seconda metà del Novecento. Successore di Merleau-Ponty a Lione, discepolo di Heidegger e Binswanger, è autore di un'opera filosofica inconfondibile per fascino di scrittura e originalità di pensiero. Il saggio che qui si traduce per la prima volta in italiano, intreccia sinteticamente i temi di fondo di tutta la riflessione di Maldiney: dall'ontologia all'estetica alla psicopatologia. Interroga con rigore implacabile i nodi teoretici dell'evento e della follia, del corpo e della passività, della percezione e della pulsione. Quello del "senso" è forse l'enigma che ne anima, più nel profondo, il domandare martellante e insieme cristallino.
9,00
22,00
11,00
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.