Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Morcelliana: Testimoni

Rosario Angelo Livatino. Dal «martirio a secco» al martirio di sangue

editore: Morcelliana

«Fede che diviene prassi di giustizia e che perciò fa del bene al prossimo: ecco le caratteristiche spirituali di Rosario Ange
17,00

Maria di Campello. Un'amicizia francescana

editore: Morcelliana

pagine: 160

Maria dell'Eremo francescano di Campello, conosciuta anche come sorella Maria, è stata una grande figura spirituale del Novecento italiano. Nata a Torino nel 1875, rigenera nel 1926 un antico e abbandonato romitaggio del Trecento nella Valle Umbra, presso Campello. In questo luogo morirà nel 1961, dopo una vita appartata con le compagne eremite e al tempo stesso paradossalmente densa di relazioni con personaggi come Gandhi, il dottor Schweitzer, Ernesto Buonaiuti, don Primo Mazzolari, Dorothy Day, Adelaide Coari, Paul Sabatier, David Maria Turoldo. Senza essere una intellettuale, e restando apparentemente fuori dalla storia, raccolta nel nascondimento, Maria entra in intima comunione con uomini e donne che segnano la cultura, la politica, la storia del secolo scorso: di questa trama di relazioni rendono conto gli scritti di questo volume. Amicizie "senza confini", quelle di Maria, create con semplicità francescana, con sensibilità mistica, con finissima femminile percezione dell'altro, con anelito alla libertà in senso cristiano. Fin dall'adolescenza, un'espressione dell'Imitazione di Cristo l'aveva segnata: "Nessuno è più libero dell'uomo che nulla desidera sulla terra". E alle compagne diceva: "La libertà assoluta è riverenza del mistero e distacco assoluto". Era questa libertà a darle uno stigma d'universale che Francesco d'Assisi avrebbe forse riconosciuto come familiare e che oggi sussiste nella terza generazione delle sue eremite.
15,00
40,00

San Francesco di Sales

Estasi dell'azione e della vita

di Roggia Giuseppe

editore: Morcelliana

pagine: 320

25,00

Un uomo nella Chiesa. Don Primo Mazzolari

di Campanini Massimo

editore: Morcelliana

pagine: 242

La figura di don Primo Mazzolari (1890-1959) sta sempre più emergendo come una delle voci più significative del cattolicesimo
20,00

Madame de Chantal. Ritratto di una santa

di Stopp Elisabeth

editore: Morcelliana

pagine: 304

Giovanna Francesca Frémyot di Chantal è nota per lo più come la fondatrice, insieme a S
20,00

Guglielmo di Saint-Thierry, Bernardo di Chiaravalle, Pietro Abelardo. Una controversia teologica del XII secolo

editore: Morcelliana

pagine: 224

Che senso ha leggere oggi pagine scritte più di otto secoli fa? Quale significato può avere per noi sapere come e perché Gugli
18,00

Tu non uccidere. Mazzolari e il pacifismo del Novecento

editore: Morcelliana

pagine: 216

Aprendo Tu non uccidere, don Primo Mazzolari aveva avvertito: "Ci siamo accorti che non basta essere i custodi del verbo di pa
18,00

La stola e il garofano. Mazzolari, Cacciaguerra e la rivista «L'azione» (1912-1917)

di Maroni Giovanni

editore: Morcelliana

pagine: 181

Il libro documenta, con la pubblicazione delle lettere della corrispondenza fra Eligio Cacciaguerra e don Primo Mazzolari, la
13,00

San Francesco di Sales. Ciò in cui credeva

di Ravier Andre`

editore: Morcelliana

pagine: 128

12,00

I Carmina Burana che non t'aspetti. Canti spirituali, corone e drammi sacri

di Trombi Ugo

editore: Morcelliana

Fu a partire dal 1937, cioè dall'anno in cui i Carmina Burana vennero musicati da Carl Orff, cultore di musica antica, che que
14,00

Detti e fatti, profezie e segreti del frate cappuccino Tommaso da Bergamo

di Guarinoni Ippolito

editore: Morcelliana

pagine: 240

I Detti e i Fatti raccontano la storia di un'amicizia tra un medico e un cappuccino, tra un uomo di scienza e un frate della c
18,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.