Il tuo browser non supporta JavaScript!

Perrone: Passaggi di Dogana

Buio in sala. Guida breve ai cinema di Roma

di Stefano Scanu

editore: Perrone

pagine: 126

Quelli storici, quelli d'essai, i cinema-teatro, quello dei piccoli e i cinema-bistrot
15,00

A Dublino con James Joyce

di Fabrizio Pasanisi

editore: Perrone

pagine: 204

Il connubio tra James Joyce e Dublino non è così scontato: Joyce visse a Dublino soltanto un terzo della propria esistenza, da
15,00

La Genova di De Andrè

di Giuliano Malatesta

editore: Perrone

pagine: 120

Città verticale, sempre in eterna lotta con gli spazi, diffidente con i forestieri, culturalmente luterana e al tempo stesso c
15,00

A Buenos Aires con Borges. Le case, le strade, le cose

di Stefano Gallerani

editore: Perrone

pagine: 142

Undici capitoli
15,00

A San Francisco con Ferlinghetti

di Olga Campofreda

editore: Perrone

pagine: 142

"I giovani dovrebbero fare gli esploratori" scrive Lawrence Ferlinghetti, poeta laureato di San Francisco e editore delle più
14,00

A Napoli con Totò. Dalla sanità alla luna

editore: Perrone

pagine: 143

Questo libro vuole essere un viaggio semiserio a Napoli in compagnia di Totó
12,00

New York, una città di corsa. A perdifiato nella Grande Mela

di Chiara Marchelli

editore: Perrone

pagine: 142

New York: un universo di stimoli, informazioni, punti di vista, persino di stereotipi
12,00

A Parigi con Colette. Qui tutto inizia e insieme si compie

di Angelo Molica Franco

editore: Perrone

pagine: 116

"A Parigi con Colette" è un breve viaggio nel tempo, una passeggiata immaginata tra luoghi e figure della capitale che non esi
12,00

A Trieste. Passeggiate letterarie da James Joyce a Claudio Magris

di Matteo Chiavarone

editore: Perrone

pagine: 118

A Trieste la posizione geografica non è solo collocazione spaziale, ma è la coscienza stessa della città
12,00

A Lisbona con Antonio Tabucchi

di Lorenzo Pini

editore: Perrone

pagine: 176

"A Lisbona con Antonio Tabucchi" non è solo una guida ma un'esplorazione urbana, culturale e umana. La città è geografia, architettura, spazio urbano e memoriale, entro i cui confini si sono consumati eventi privati e pubblici, esistenziali, storici e politici. Ecco allora che l'acqua dolce del Tago, con il suo scorrere placido, diviene letteratura. Camminare per le strade di Lisbona significa ripercorrere i sentieri dei personaggi di "Sostiene Pereira", di "Requiem", e di altri racconti. Dove fermarsi a mangiare l'arroz de cabidela? Quali giardini scegliere per riposarsi durante il viaggio? Quali terrazze offrono la vista migliore? Le risposte sono lì, tra i dialoghi, le descrizioni, gli sfondi narrati da Tabucchi. Perché Lisbona oltre a essere una città dall'atmosfera carica di saudade, quel sentimento che soltanto i portoghesi sono in grado di spiegare, è anche una meta turistica ricca di fascino e così com'è, pare fatta apposta per la finzione letteraria. Lorenzo Pini costruisce sapientemente una mappa, in bilico tra realtà e sogno, che conduce alla scoperta dei luoghi simbolo della capitale portoghese, dalla Praça do Comércio all'Avenida da Liberdade, dai vicoli dell'Alfama a quelli del Cais do Sodré. In un'appendice finale al testo, una guida dettagliata di hotel, bar, ristoranti, musei, ma anche locali e teatri dove trascorrere piacevoli serate e persino con indicazioni su come spostarsi sui tram gialli risparmiando sul prezzo del biglietto.
12,00

Cuba. Altravana. Nel cuore di una città perduta

di Davide Barilli

editore: Perrone

pagine: 222

Questa non vuol essere una guida ma un viaggio tra passato e futuro: una personalissima mappatura di ciò che (ancora per poco)
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.