Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Rubbettino: Cinema

Cinema e storia

di Franchi Mariagrazia

editore: Rubbettino

16,00

Storia del cinema italiano. Regie autori e linguaggi dal muto a oggi

di Vito Zagarrio

editore: Rubbettino

pagine: 480

Il libro ripercorre la storia del cinema italiano, dal muto a oggi, attraverso alcune analisi filmiche esemplari
34,00

C'era una volta in America. Storia del cinema italiano negli Stati Uniti, 1946-2000

di Damiano Garofalo

editore: Rubbettino

pagine: 246

Nel 1946 Roma città aperta di Roberto Rossellini esce negli Stati Uniti
18,00

Sciascia e il cinema. Conversazioni con Fabrizio

editore: Rubbettino

pagine: 176

Testimonianze di Roberto Andò, Beppe Cino e Giuseppe Tornatore L'opera letteraria di Leonardo Sciascia ha più volte, soprattut
18,00

Il cinema tra le colonne. Storia, metodi e luoghi della critica cinematografica in Italia

di Denis Lotti

editore: Rubbettino

pagine: 200

Da almeno un secolo, in Italia, coesistono esperienze eterogenee di critica cinematografica, che disegnano un percorso discont
14,00

Francis Ford Coppola. Un sogno lungo il cinema

di Vito Zagarrio

editore: Rubbettino

pagine: 376

l libro analizza l'opera di Francis Ford Coppola, uno dei massimi Autori del cinema americano, tra New e New-New Hollywood
19,00

Biografie della nazione. Vita, storia, politica nel «biopic» italiano

di Giacomo Tagliani

editore: Rubbettino

pagine: 173

Andreotti, Berlusconi, Moro, Mussolini: ciascuno incarnazione di una specifica immagine del potere, tutti protagonisti di film
15,00

Il doppio sogno di Stanley Kubrick. Dalla Traumnovelle ad Eyes Wide Shut

di G. Pangaro

editore: Rubbettino

Tratto dalla "Traumnovelle" di Arthur Schnitzler, l'ultimo film di Stanley Kubrick, "Eyes Wide Shut", alla sua uscita, quasi v
18,00

Il cinema e i film. Le vie della teoria in Italia

di Roberto De Gaetano

editore: Rubbettino

pagine: 155

Esiste una via italiana alla teoria del cinema? E come si colloca rispetto alla tradizione teorica del nostro novecento? Quest
16,00

Anime nere dal libro al film

editore: Rubbettino

pagine: 207

Perché "Anime nere", il film di Francesco Munzi liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Gioacchino Criaco, ha riscontrato c
15,00

Umanesimo e rivolta in Blade Runner. Ridley Scott vs Philip K. Dick

editore: Rubbettino

pagine: 180

"Il mio romanzo diventerà una livida, gigantesca accozzaglia di androidi in scadenza che uccidono gli umani, nel mezzo di un caos mortale - il tutto estremamente emozionante da vedere. Al confronto, il mio libro risulta noioso". Così Philip K. Dick, in un testo del 1981, a proposito di "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?", quando il suo romanzo stava per diventare un film "da quindici milioni di dollari". Si può concordare, in parte ci sembra legittimo, con Dick: Blade Runner, è innegabile, non ha molto da spartire con il testo da cui prende le mosse, resta però il fatto che quella gigantesca accozzaglia di androidi in scadenza, cioè Blade Runner di Ridley Scott, ha segnato una frattura nel modo di fare e intendere il cinema di fantascienza." Umanesimo e rivolta in Blade Runner. Ridley Scott vs Philip K. Dick" quinto volume della serie "corpo a corpo" è dedicato a questi due capolavori della science fiction, e, come di consueto, si caratterizza per l'approccio libero da vincoli disciplinari e per l'ampia e differenziata provenienza dei contributi. Come al solito non c'è nessuna pretesa di dare risposte definitive, e meno che mai quella di stabilire "meglio il libro, meglio il film".
14,00
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.