Il tuo browser non supporta JavaScript!

Salerno: Strumenti per l'Università

Didattica digitale. Chi, come e perché

editore: Salerno

L'emergenza Covid ha costretto le Università del mondo a trasferire online le attività didattiche, dando vita al più grande es
18,00

Storia dell'italiano. La lingua, i testi

editore: Salerno

Come si è arrivati dal latino all'italiano? Quali forze, quali eventi hanno creato le condizioni perché si verificasse questo
36,00

Editing Duemila. Per una filologia dei testi digitali

di Paola Italia

editore: Salerno

pagine: 200

Quali testi leggiamo e leggeremo in rete? Come sono cambiati i rapporti fra autore, curatore e lettore nel passaggio dai testi
21,00

Editing Novecento

di Italia Paola

editore: Salerno

pagine: 260

18,00
14,50

Storia della lingua latina e del suo contesto

di Innocenzo Mazzini

editore: Salerno

pagine: 351

Oggetto di questo volume sono i "latini" noti come verticali o settoriali, cioè quei linguaggi che, a seconda del contesto sociale, politico, economico e culturale in cui venivano impiegati, hanno sviluppato proprie peculiarità morfologiche, sintattiche e soprattutto lessicali. Dei 22 presi in esame (tra cui il filosofico, il politico, ma anche quello di medici, donne e bambini), i latini volgare, giuridico, medico, agricolo, cristiano e sacrale sono qui approfonditi con un'attenta descrizione del contesto di riferimento. Completano l'opera i profili letterario-linguistici di autori e opere citati nei due volumi, taluni del tutto ignorati nelle storie letterarie, ma importanti per lo studio dei linguaggi settoriali.
19,50

I testi e le lingue dell'Italia medievale

di Redon Odile

editore: Salerno

pagine: 464

Il volume è un'introduzione alla lettura dei testi medievali - i racconti storici, gli enunciati del potere, ma anche la lingu
22,00

La scrittura cuneiforme

di Christopher Walker

editore: Salerno

pagine: 96

Il sistema di scrittura cuneiforme è qui ripercorso nel suo sviluppo a partire dai primi segni pittografici, precedenti al 3000 a.C., fino alle più tarde tavolette datate all'inizio dell'era cristiana (75 d.C.). Nella vasta area del vicino Oriente esso fu impiegato nel corso di più di tre millenni di storia per scrivere le molte e varie lingue che vi venivano parlate, dalla Mesopotamia alla Siria, dall'Anatolia all'Elam. Walker, esperto conoscitore di tavolette, spiega le ragioni di una così ampia diffusione del sistema di scrittura e, attraverso una esemplificazione di testi, in quale modo sia stato possibile notare le parole e i fonemi iscritti sui monumenti. La storia della decifrazione del cuneiforme e, a uso dei collezionisti, alcune linee guida per l'identificazione di falsi nella documentazione disponibile, completano la trattazione.
12,00
14,00
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.