Il tuo browser non supporta JavaScript!

Perché non possiamo non dirci mafiosi

Perché non possiamo non dirci mafiosi
titolo Perché non possiamo non dirci mafiosi
Autore
Collana Il Cammeo
Editore Longanesi
Formato Libro
Pagine 160
Pubblicazione 2002
ISBN 9788830419889
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
Il libro racconta duemila e più anni di storia e di vita siciliana attraverso episodi grandi e piccoli che risalgono al tempo degli arabi e dei fenici. La Sicilia è l'unica terra in cui nel giro di trenta chilometri si passa dalle nevi eterne al mare. Questa sindrome degli opposti è tipica dei suoi abitanti e trova la sua più alta espressione nella mafia, che esprime tutta la negatività del modo di essere siciliani.
 

Biografia dell'autore

Alfio Caruso

Alfio Caruso, nato a Catania nel 1950, è autore di sette romanzi, thriller politici e di mafia: Tutto a posto (1991), I penitenti (1993), Il gioco grande (1994), Affari riservati (1995), L'uomo senza storia (Longanesi, 2006), Willy Melodia (2008), L'arte di una vita inutile (2010) e di due saggi di sport con Giovanni Arpino. Con Longanesi ha inoltre pubblicato: Italiani dovete morire (2000), Perché non possiamo non dirci mafiosi (2002), Tutti i vivi all'assalto (2003), Arrivano i nostri (2004), In cerca di una patria (2005), Noi moriamo a Stalingrado (2006), Il lungo intrigo (2007), Da cosa nasce cosa (2000, nuova edizione 2008), Io che da morto vi parlo (2009), Milano ordina: uccidete Borsellino (2010). Presso Salani è apparso Breve storia d'Italia (2001). Il suo sito Internet è: www.alfiocaruso.com

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.