Il tuo browser non supporta JavaScript!

Uomini e computer. Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo

Uomini e computer. Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo
titolo Uomini e computer. Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo
Autore
Collana Matematica
Editore Hoepli
Formato Libro
Pagine 320
Pubblicazione 2010
ISBN 9788820343569
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
27,90
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il libro affronta la storia dell'informatica sia ricostruendo le tappe che hanno portato ai calcolatori odierni sia sotto il profilo dei meccanismi e in generale dell'hardware, sia dal punto di vista del software e delle applicazioni. Dopo una breve analisi dei primi passi compiuti dall'uomo nel campo della matematica e del calcolo assistito, si racconta la storia delle prime macchine da calcolo che hanno cominciato a fare la loro comparsa dal XX secolo. Partendo dai primi esperimenti meccanici si arriva alla scheda perforata e alle applicazioni meccanografiche per arrivare ai Personal Computer e a Windows, passando per il periodo bellico durante il quale sono stati compiuti i passi più importanti che hanno portato alla nascita del calcolatore elettronico. Uno sguardo particolare è dedicato a quanto avvenne in Italia nel secondo dopoguerra, con l'arrivo dei primi calcolatori, lo svilupparsi della via Italiana all'informatica, le vicissitudini Olivetti ma anche al Commodore 64, a Pong (il primo videogioco), a IBM, Microsoft e Apple.
 

Biografia dell'autore

Daniele Casalegno

Daniele Casalegno, professionista e appassionato nel campo dell'elettronica e dell'informatica, nel 1981 costruisce il suo primo computer: è una macchina che utilizza un televisore come monitor e un registratore a cassette come memoria di massa. Nel 1984 inizia la sua carriera informatica presso la SELE Sistemi di Milano. Nel 1986 entra in Hewlett-Packard. Lascia HP dopo pochi anni per diventare direttore operativo in un'azienda che si occupa di progettazione e rendering 3D. Nel 1993 avvia lo sviluppo di alcuni programmi per l'analisi dei dati biologici, in collaborazione con la divisione medicale della Hewlett-Packard. L'incontro con Internet avviene nel 1995 quando Hewlett-Packard gli chiede di sviluppare l'infrastruttura software che servirà per realizzare il Global Cardiovascular Database, che prenderà il nome di G7-Cardio e di cui il gruppo G7, oggi G8, aveva affidato il coordinamento all'Italia. A quel progetto ne seguono altri sia nel mondo della sanità, in collaborazione con istituti di ricerca e università, sia nel campo delle applicazioni corporate soprattutto per grandi aziende. Attualmente continua l'attività di sviluppo sia in ambito web sia nel mondo legacy con particolare riferimento all'elaborazione delle stampe e alla gestione dei documenti.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.