Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Andavamo al Giamaica

Andavamo al Giamaica
titolo Andavamo al Giamaica
sottotitolo Personaggi e storie anche politicamente scorrette di mezzo secolo di giornalismo a Milano
Autore
Collana Altri titoli
Editore Lampi di stampa
Formato
libro Libro
Pagine 144
Pubblicazione 2012
ISBN 9788848813938
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Nel 1945, tra le macerie dei bombardamenti che ancora deturpano Milano, rinasce il giornalismo, depurato dalle veline del Minculpop, irriverente sigla del ministero della Cultura popolare fascista. Un polo di aggregazione serale di giornalisti e artisti è il centralissimo quartiere di Brera, sostanzialmente diviso in due. Più o meno dalla piazzetta di Brera a piazza della Scala diventerà riserva di caccia del gruppo de L'Europeo. Dalla piazzetta di Brera in su, verso la storica sede del Corriere della Sera, è territorio di giornalisti, pittori, scrittori e varia umanità che hanno il loro punto di riferimento nel Bar Giamaica, gestito da "mamma Lina (Mainini)" e da suo figlio, Elio. Molto meno politicamente impegnati rispetto all'"altra metà", sono in buona parte gli inconsapevoli epigoni di una bohème che, nel giornalismo, ha un irripetibile personaggio in Franco Berutti, ispiratore di questo libro, e che finirà con la progressiva scomparsa dei grandi editori "puri": Rizzoli, Mondadori, Mazzocchi, Palazzi.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.