La moda. Industria e creatività

La moda. Industria e creatività
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
 
In generale, quando si parla di moda vengono in mente due linee di pensiero: da una parte un'industria che muove milioni di dollari, dall'altra un sistema che, facendo leva sul nostro immaginario, condiziona i nostri desideri e i nostri consumi. La moda è tutto questo, certo, ma, andando più in profondità, si rivela anche come un fenomeno sociale complesso, un insieme di risorse antico e potente a disposizione della creatività personale quotidiana per comunicare se stessi agli altri e costruire relazioni dotate di senso. Su tutto questo riflette il volume di Emanuela Mora. Delineando dapprima il terreno sociologico in cui si muove il discorso moda, si concentra poi sulla sua storia, in particolar modo su quella del 'made in Italy', che ha portato il buon gusto italiano - riconosciuto in tutto il mondo - ad avere un ruolo di primo piano nel processo di modernizzazione del Paese. Il racconto sul caso Italia, che si sofferma sui nomi più 'famosi' senza trascurare i meno conosciuti ma 'emergenti', si spinge anche ad aprire interessanti spiragli sulla nuova attitudine a promuovere la sostenibilità senza rinunciare alla libertà creativa, attraverso la messa a punto di processi produttivi a basso impatto ambientale. Un volume che coniuga dunque ricostruzione storica, lettura sociologica e riflessione sugli complicati intrecci e i confini sempre più permeabili tra immateriale e manifatturiero, immaginazione e produzione.