Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Deglobalizzazione. Se il tramonto dell'America lascia il mondo senza centro

Deglobalizzazione. Se il tramonto dell'America lascia il mondo senza centro
Titolo Deglobalizzazione. Se il tramonto dell'America lascia il mondo senza centro
Autore
Argomento Diritto, Economia e Politica Economia
Collana Economia
Editore Hoepli
Formato
libro Libro
Pagine 208
Pubblicazione 2024
ISBN 9788836015900
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,90
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Con il ritorno della volontà di potenza quale motore della storia, economia e strategia entrano in un rapporto dialettico, spesso conflittuale. Il risultato è un mondo entropico, ma non privo di logica. A volte la vittoria pesa come e più della sconfitta. Questo, a posteriori, si può dire del trionfo statunitense sull'Urss, che ci ha indotto a una visione deterministica del futuro. Un tempo risolto nell'avvento definitivo del paradigma liberal-capitalistico, in cui la politica cedeva il posto alla tecnocrazia e la strategia ai commerci, viatico di pace mondiale. A tale filosofia della (non) storia abbiamo dato un nome: globalizzazione. Oggi, di fronte ai violenti sussulti indotti dalla crisi del primato di Washington, la globalizzazione si svela fenomeno geopolitico, prima e più che economico. Immersi nel secolo americano non ce ne siamo accorti, dandone per scontati i tratti: il primato delle società liberali, la forza unificante delle interdipendenze, la compiutezza delle economie capitalistiche. Assunti messi ora in discussione, fuori e dentro l'America. Smontando il mito della globalizzazione come feticcio, possiamo storicizzarla e provare a immaginare quale mondo ci aspetta. Prefazione di Lucio Caracciolo.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.