Il tuo browser non supporta JavaScript!

Viella: Ricerche Istituto storico germanico Roma

L'ombra del duce. Il fascismo italiano in Germania

di Wolfgang Schieder

editore: Viella

pagine: 376

Il fascismo italiano, secondo Wolfgang Schieder da intendersi come modello di riferimento necessario all'interpretazione di tu
34,00

La «Summa trium librorum» di Rolando da Lucca (1195-1234)

Fisco, politica, scientia iuris

editore: Viella

Il più antico trattato di diritto pubblico che la dottrina giuridica medievale abbia prodotto è la "Summa Trium Librorum" di R
70,00

L'esercito italiano in Slovenia, 1941-1943. Strategie di repressione antipartigiana

di Osti Guerrazzi Amedeo

editore: Viella

pagine: 165

Il 3 maggio 1941 l'Italia fascista annetté la parte meridionale della Slovenia con il nome di "Provincia di Lubiana"
22,00

Libertà e dominio

Il sistema politico genovese: le relazioni esterne e il controllo del territorio

 

editore: Viella

pagine: 388

La storia della Repubblica di Genova nel tardo medioevo e nella prima età moderna ha riscosso negli ultimi anni un interesse c
40,00

I diari e le agende di Luca Pietromarchi (1938-1940). Politica estera del fascismo e vita quotidiana di un diplomatico romano del '900

editore: Viella

pagine: 572

Il conte Luca Pietromarchi (1895-1978) fu uno stretto collaboratore di Galeazzo Ciano
45,00

Decimae

Il sostegno economico dei sovrani alla Chiesa del Mezzogiorno nel XIII secolo. Dai lasciti di Eduard Sthamer e Norbert Kamp

 

editore: Viella

pagine: 608

60,00

Delio Cantimori e la cultura politica tedesca (1927-1940)

di D`elia Nicola

editore: Viella

pagine: 160

Il rapporto di Delio Cantimori con la cultura politica tedesca nel periodo tra le due guerre mondiali si svolge parallelamente
18,00

Il registro di Andrea Sapiti, procuratore alla curia avignonese

di Bombi Barbara

editore: Viella

pagine: 412

Il notaio fiorentino Andrea Sapiti, trasferitosi in Francia all'inizio del Trecento, per circa trent'anni - dal 1308 al 1338 -
40,00

Gli ordini ospedalieri tra centro e periferia. Atti della Giornata di studio (Roma, 16 giugno 2005)

editore: Viella

pagine: 332

Rispetto ad altre forme di vita religiosa (ordini monastici, ordini mendicanti etc.) gli ordini ospedalieri - tra cui spiccano gli Antoniani, le comunità di S. Giacomo di Altopascio vicino Lucca, di S. Maria di Roncisvalle in Navarra e di S. Spirito in Sassia a Roma - non hanno ottenuto finora l'attenzione che meritano. Alcuni di questi ordini - in particolare quello di S. Spirito, oggetto negli ultimi anni di un rinnovato interesse storiografico - vengono affrontati in questo volume sotto la particolare angolazione dei rapporti tra centro e periferia, ovvero l'articolato legame tra la casa madre e le filiali dell'ordine, diffuse a volte in tutta la Cristianità. Una sezione del volume è riservata al confronto con gli ordini religioso-militari (in particolare i Gerosolimitani e i Lazzariti) che sono serviti da modello agli ordini ospedalieri per alcuni importanti aspetti della loro spiritualità e delle loro strutture organizzative. Un tema ampiamente trattato è anche quello relativo alla raccolta di elemosine ad ampio raggio geografico (questua), importante fonte di entrate esposta però ad abusi, che diedero a questi ordini una fama popolare di scaltrezza e ambiguità.
35,00

La paternità nell'Italia fascista. Simboli, esperienze e norme, 1922-1943

di Martina Salvante

editore: Viella

pagine: 260

Il regime fascista tentò di compenetrare la famiglia italiana e i suoi componenti al fine di plasmare una collettività che ne
27,00

L'uomo nuovo del fascismo. La costruzione di un progetto

editore: Viella

pagine: 290

Dalla metà degli anni Venti il regime fascista avviò il più grande esperimento di pedagogia politica di massa mai tentato nell
32,00

16 ottobre 1943. La deportazione degli ebrei romani tra storia e memoria

editore: Viella

pagine: 204

La razzia del 16 ottobre 1943 rappresenta - non solo in riferimento alla Shoah - una delle pagine più dolorose, forse la più dolorosa della storia di Roma nel XX secolo. Un avvenimento svoltosi non solo sotto le finestre del papa, ma anche nelle strade e nei palazzi di tutta la città, e che ha coinvolto, oltre la Comunità ebraica, la gran parte degli abitanti. Un avvenimento così traumatico da lasciare tracce profonde. Già dalla liberazione di Roma, infatti, si scatenarono polemiche sul ruolo del Vaticano, dei dirigenti della Comunità ebraica, della polizia italiana e della società italiana in generale di fronte all'accaduto e alla Shoah. L'enormità dell'avvenimento, la tragicità delle sue conseguenze hanno quindi perseguitato la coscienza e la memoria collettiva della città fino ai nostri giorni. Gli autori di questo volume hanno affrontato l'argomento sia dal punto di vista della ricostruzione storiografica, inserendolo nel quadro più generale della Shoah in Europa, sia dal punto di vista dell'elaborazione del lutto, con contributi che ripercorrono il difficile cammino della memoria.
24,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.