Il tuo browser non supporta JavaScript!

Asterios: Ad

La Germania: il problema d'Europa? Deutschland, as ever

di Pastrello Gabriele

editore: Asterios

pagine: 80

Fu lo storico Ludwig Dehio, dopo l'unificazione tedesca nel 1870, a coniare il famoso dilemma: che la Germania non fosse abbas
7,00

La new workforce. Il movimento dei freelance

di Bologna Sergio

editore: Asterios

pagine: 50

Per tutto il Novecento i lavoratori autonomi, in particolare quelli delle professioni regolamentate (avvocati, medici, notai e
7,00

La Grecia ferita. Cronaca di un waterboarding spietato

di Vittorio Da Rold

editore: Asterios

pagine: 100

Al vertice del G20 a Cannes nel 2011, quando l'euro è andato molto vicino alla rottura, sul tavolo c'era la soluzione della crisi greca. E il culmine della tragedia è la scena in cui il presidente americano Barack Obama prende il sopravvento e dice agli europei cosa devono fare, facendo scoppiare in lacrime la cancelliera tedesca Angela Merkel: "Ich bringe mich selbst nicht um." "Non voglio suicidarmi". Questo è stato uno dei tre episodi in cui senza misure drastiche, l'eurozona si sarebbe frantumata. Questo libro racconta come i problemi non sono stati risolti ma aggravati quando, invece, di seguire le proposte che il Fondo monetario voleva imporre, cioè un piano di austerità, un taglio ai creditori del 30% e un prestito per facilitare l'aggiustamento, si è seguito il piano deciso dall'Europa, dove i prestiti ci sono stati e anche l'austerità; quello che è mancato è stato un taglio del debito del 30%, che avrebbe portato il rapporto debito/Pil al 100%...
10,00

Una modesta proposta per risolvere la crisi dell'euro

editore: Asterios

pagine: 51

Con le élite europee allo sbando, volte a negare la realtà con le teste sotto la sabbia come gli struzzi, la sinistra deve ammettere che, semplicemente, non siamo pronti a colmare il baratro che un capitalismo europeo al collasso aprirà, con un sistema socialista funzionante, capace di creare benessere condiviso per le masse. Il nostro obiettivo deve quindi essere duplice: portare avanti un'analisi del corrente stato delle cose che i non-marxisti, ossia gli europei sedotti in buona fede dalle sirene del neoliberismo, possano trovare condivisibile. E dar seguito a questa solida analisi con proposte per stabilizzare l'Europa - per porre fine alla spirale recessiva che, alla fine, rinforzerà solamente gli intolleranti e incuberà le uova dei serpenti. Ironicamente, noi che aborriamo l'Eurozona abbiamo l'obbligo morale di salvarla! Questo è quello che abbiamo cercato di fare con la nostra "Modesta proposta". Prefazione di Stefano Fassina.
7,00

Confessioni di un marxista irregolare nel mezzo di una ripugnante crisi economica europea

di Varoufakis Yanis

editore: Asterios

pagine: 47

Nel 2008, il capitalismo ha subito la sua seconda grande contrazione a livello mondiale, causando una reazione a catena che ha
7,00

Knowledge workers. Dall'operaio massa al freelance

di Bologna Sergio

editore: Asterios

pagine: 48

Dall'operaio massa al freelance, dalla società delle fabbriche fordiste alle figure del terziario avanzato, dagli operai alla
8,00

Antisemitismo e nazionalsocialismo

di Postone Moishe

editore: Asterios

pagine: 56

I nazisti persero la guerra contro l'Urss, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, ma vinsero la loro guerra, la loro "rivoluzione
7,00

Una apologia degli oziosi­Del conversare e di chi conversa

editore: Asterios

pagine: 55

Il ragionamento adeguato a questo esercizio non può che essere breve e suggestivo
6,90

Il diritto alla pigrizia

editore: Asterios

pagine: 60

Oziamo in tutto, fuorché nell'amore e nel bere, fuorché nell'ozio
6,90

Valore assoluto e valore di scambio

di Ricardo David

editore: Asterios

pagine: 58

Se tutte le merci fossero il prodotto di un solo giorno di lavoro non ci sarebbero profitti perché non verrebbe impiegato ness
9,00

Senza insegnanti. Descolarizzare il mondo

di Gustavo Esteva

editore: Asterios

pagine: 62

"Ciò che distingue il rapporto autentico tra maestro e discepolo è il suo carattere gratuito. Aristotele ne parla come di 'una specie di amicizia morale, che non si fonda su patti stabiliti: si fa un dono, o qualunque altra cosa, come lo si farebbe a un amico'. Tommaso d'Aquino dice, di questo tipo d'insegnamento, che non può non essere un atto d'amore e di carità. È sempre un lusso per l'insegnante e una forma di svago (scholeio in greco) per lui e per il suo allievo: un'attività piena di significato per tutti e due, ma che non si propone ulteriori obiettivi." (Ivan Illich)
6,90
6,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento