Il tuo browser non supporta JavaScript!

Bompiani: Saggistica

Il posto della guerra e il costo della libertà

di Vittorio Emanuele Parsi

editore: Bompiani

pagine: 224

Dopo quasi ottant'anni la guerra è ricomparsa sul Vecchio Continente
17,00

I grandi della Bibbia. Esercizi spirituali con l'Antico Testamento

di Carlo Maria Martini

editore: Bompiani

pagine: 1216

Abramo, Giacobbe, Giuseppe, Mosè, Samuele, Davide, Elia, Geremia e Giobbe: cosa possono ancora rappresentare per le donne e gl
30,00

Guerra. Il grande racconto delle armi da Omero ai giorni nostri

di Antonio Scurati

editore: Bompiani

pagine: 384

La guerra accompagna l'umanità fin dalle sue origini
20,00

Fratelli e sorelle. Ebrei, cristiani, musulmani

di Carlo Maria Martini

editore: Bompiani

pagine: 1136

"Il cardinale del dialogo" è un appellativo che ben descrive l'instancabile spendersi di Carlo Maria Martini nell'impegno a fa
25,00

Sillabario di genetica per principianti

di Guido Barbujani

editore: Bompiani

pagine: 272

Il DNA delle nostre cellule, il genoma, è un messaggio dal passato
18,00

Retorica e logica. Le due culture

di Giulio Preti

editore: Bompiani

pagine: 240

Retorica e logica, apparso per la prima volta nel 1968, è uno dei capisaldi della filosofia italiana del secondo dopoguerra e
28,00

La scuola della Parola

di Carlo Maria Martini

editore: Bompiani

pagine: 976

Duomo di Milano, 6 novembre 1980
25,00

Paesaggi del trauma

di Matteo Giancotti

editore: Bompiani

pagine: 272

La Grande guerra e la Resistenza hanno prodotto un terremoto nella letteratura: esprimere il nucleo indicibile di una violenza
12,00

Giustizia, etica e politica nella città

di Carlo Maria Martini

editore: Bompiani

pagine: 1952

Il volume raccoglie le lettere, i messaggi, gli articoli, gli interventi, le omelie, i colloqui del cardinale Carlo Maria Mart
25,00

I misteri di Grunewald e dell'altare di Isenheim. Una interpretazione storico-ermeneutica

editore: Bompiani

pagine: 291

Matthias Grunewald ci ha sempre attratto, soprattutto a partire da varie riflessioni fatte da scrittori, pensatori e teologi sull'Altare di Isenheim, che ci hanno illuminato più di quelle fatte dalla maggior parte degli storici dell'arte. In effetti il messaggio di tale pittore trascende l'ambito specifico della storia dell'arte, in quanto investe in maniera assai forte i due problemi di fondo dell'uomo: quello della sofferenza, quello della morte e del loro senso. Le soluzioni che egli presenta di questi problemi, sono quelle di un vero credente nel messaggio del cristianesimo, oltre che di un uomo impegnato a fondo nel portare aiuto a quelle persone sulle quali tali problemi pesavano in sommo grado, vale a dire ai lebbrosi dell'ospedale annesso al convento dei frati dell'Ordine di Sant'Antonio di Isenheim. Una interpretazione adeguata del messaggio comunicato con la creazione del grande Altare di Isenheim, che è un grandioso polittico articolato in forma di libro, non può basarsi solamente su criteri estetici e connessi con l'arte pittorica, e nemmeno può esaurirsi in ricerche che mirino a ricostruire il misterioso personaggio storico che sta sotto il nome di Grunewald.
45,00

Il tesoro d'Italia. La lunga avventura dell'arte

editore: Bompiani

C'è un'Italia protetta e remota a Morano Calabro, a Vairano, a Rocca Cilento, a Vatolla, a Giungano, a Torchiara, a Perdifumo,
22,00

I diari di Mussolini (veri o presunti). 1937

editore: Bompiani

pagine: 820

Il 1937 segna due viaggi significativi nella vita del duce. Il 18 marzo 1937 Mussolini sbarca a Tobruk, per inaugurare la via Balbia, che attraversa tutta la costa libica, e per unirsi idealmente al mondo arabo contro il comune nemico franco-britannico. Alle porte di Tripoli, riceve dal capo dei berberi una spada dall'elsa dorata e si proclama "protettore dell'IsIam". A settembre, il viaggio in Germania, in cui viene accolto da gloriose manifestazioni militari, che lasciano il duce "profondamente commosso". Il rapporto fra i due paesi è più saldo che mai: il 6 novembre l'Italia firma il patto "antikomintern" impegnandosi a collaborare con la Germania e il Giappone nella lotta contro l'Internazionale comunista. Prima della fine dell'anno, seguendo l'alleato tedesco, l'Italia abbandonerà la Società delle Nazioni.
26,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.