Il tuo browser non supporta JavaScript!

Booktime: Piccoli saggi

Finito e infinito

di Alain Badiou

editore: Booktime

pagine: 64

Soltanto un filosofo della portata di Alain Badiou può parlare di nozioni e cose impenetrabili in un modo accessibile a tutti.
8,00

Diversità di natura, diversità di cultura

di Philippe Descola

editore: Booktime

pagine: 72

Ovunque nel mondo, noi vediamo e consideriamo i luoghi e gli esseri che li popolano, in funzione delle nostre proprie abitudini – derivanti dall’educazione ricevuta –, dei paesaggi ai quali siamo avvezzi e dei modi di vita che ci sono familiari sin dall’infanzia.
9,00

Come vivere in tempi di crisi?

editore: Booktime

pagine: 80

Nei confronti della crisi che stiamo attraversando, occorre prendere le distanze, ricollocare questo momento nel quadro più ampio delle grandi mutazioni che abbiamo già conosciuto, percepire il ciclo che si conclude e il nuovo ordine che si apre.
9,00

La fine del cinema?

di Roman Jakobson

editore: Booktime

pagine: 96

La fine del cinema? Un breve saggio di Roman Jakobson del 1933 sul passaggio dal cinema muto al sonoro.
8,50

La natura artistica delle stampe popolari russe

di Jurij M. Lotman

editore: Booktime

pagine: 128

Il saggio di Lotman analizza la struttura delle stampe popolari russe (lubki) in relazione all'uso cui erano destinate e nel linguaggio del teatro popolare.
9,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento