Il tuo browser non supporta JavaScript!

Castelvecchi: Biblioteca dell'immaginario

Una campana per Adano

di John Hersey

editore: Castelvecchi

pagine: 320

18,50

Le avventure del dottor Dolittle

di Hugh Lofting

editore: Castelvecchi

pagine: 367

Cosa hanno in comune il cane Jip e l'anatra Deb-Deb? E cosa unisce lo scimmiotto Ci-Ci alla civetta Tu-Tu? La risposta è semplice: potendo comunicare tra loro, Jip, Deb-Deb, Ci-Ci e Tu-Tu si rendono protagonisti di fantastiche avventure insieme alla variopinta folla di creature che ha eletto il suo domicilio nella casa del dottor Dolittle, l'unico veterinario del mondo in grado di parlare il linguaggio degli animali grazie alle lezioni impartitegli dal vecchio pappagallo Polinesia. Un dono speciale che, tra sorprese di ogni tipo, consentirà a questo strano medico di girare il mondo, discorrendo liberamente con animali di ogni genere, compreso un rarissimo esemplare di "spingitira", curioso incrocio tra una gazzella e un unicorno. Età di lettura: da 10 anni.
16,50

Ti racconto l'Italia. Gli uomini, le battaglie, le prigioni: il Risorgimento visto dai suoi protagonisti

editore: Castelvecchi

pagine: 444

Pubblicato in occasione del centocinquantesimo anniversario dell'Unità nazionale, "Ti racconto l'Italia" nasce per dare voce a
24,00

Il sangue del vampiro

di Florence Marryat

editore: Castelvecchi

pagine: 324

Figlia di una sacerdotessa voodoo e di uno scienziato pazzo che pratica la vivisezione, Harriet Brandt lascia la Giamaica, dove è nata, per approdare in Europa. Ospite dell'eccentrica baronessa Gabelli, trova una sistemazione definitiva a Londra. Bellissima e talentuosa, la ragazza affascina tutti coloro che hanno modo di conoscerla. Ma attribuire la carica sensuale e il mistero del suo fascino all'esotico retaggio tropicale non basta a fugare i sospetti che iniziano ad avvolgerne la figura. C'è qualcos'altro di strano in lei e chiunque le si avvicini sembra ammalarsi o morire. Il dottor Phillips ha una teoria: nelle vene di Harriet scorre sangue di vampiro e così la giovane donna sta risucchiando la vita di coloro che ama. Si tratta soltanto dell'esagerata supposizione di un medico ansioso o dietro la silente alterità di Harriet si nasconde davvero lo spettro di una maledizione? Nel capolavoro della grande Florence Marryat, tradotto per la prima volta in italiano, la risposta a questo inquietante interrogativo riposa nelle pieghe occulte della società vittoriana. Una storia carica di magnetismo, in cui il sesso liberato del corpo femminile e la passione per lo spiritismo danno nuova linfa a un tema leggendario, regalando nuovi brividi ai lettori affascinati dall'intramontabile mito del vampiro e del suo bacio mortale. Introduzione di Barbara Baraldi.
18,00
14,00

Nelle trincee di Stalingrado

di Viktor Nekrasov

editore: Castelvecchi

pagine: 316

Il 2 febbraio 1943, con la resa della Sesta armata del maresciallo Friedrich Paulus termina la battaglia di Stalingrado, uno dei momenti più significativi della Seconda Guerra Mondiale. Viktor Nekrasov, come molti civili, combatté in prima persona nelle trincee e pochi anni dopo pubblicò questo romanzo, ancora oggi comunemente considerato una delle migliori opere della letteratura sovietica di guerra. Narrato in prima persona dal luogotenente Kerèncev (che in tempo di pace era un giovane ingegnere), il racconto ripercorre quei momenti drammatici, dall'annuncio dell'arrivo dei tedeschi ai combattimenti durissimi all'ultimo sangue che metteranno alla prova la natura umana dei vari personaggi, fino agli esiti finali in cui la resistenza eroica di un intero popolo obbligherà alla resa il nemico cambiando così le sorti di tutta l'Europa. Nekrasov è stato cittadino e soldato, e come tale si è immedesimato nella condizione degli infiniti e quasi anonimi eroi, con galloni e senza, che si sono trovati a fare la Storia sotto le mura di Stalingrado. Rifiutando ogni retorica e con una narrazione sincera e priva di enfasi celebrativa, gli umili protagonisti di questo romanzo pongono quesiti etici validi ancora oggi: ci si può fidare di un compagno sconosciuto? Qual è il vero eroismo: quello di chi si cela dietro le frasi altisonanti ma nel momento del bisogno tradisce la sua mancanza di umanità o quello di chi non sa usare le belle parole ma è capace di sacrificare la propria vita per il bene comune?
19,50

Ecotopia

di Ernest Callenbach

editore: Castelvecchi

pagine: 185

1999: da diciannove anni l'Ecotopia vive isolata. La nuova nazione, sorta dalla secessione di alcuni Stati del Nord-Ovest dagli Usa, è visitata per la prima volta da un giornalista del "Times Post", Will Weston. Scettico e, al tempo stesso, curioso di conoscere questo nuovo mondo, Weston è determinato a realizzare un reportage obiettivo ma, via via che procede nel suo viaggio, rimane stupito e sopraffatto da quello che vede, dagli incontri carichi di sessualità, dallo sconvolgente e meraviglioso modo di vivere degli abitanti dell'Ecotopia: produrre in modo nuovo e collettivo, fare l'amore in modo libero, giocare al rituale della guerra, lavorare venti ore a settimana, essere governati principalmente da donne, trasmettere in televisione fatti della vita quotidiana commentati poi dai cittadini. Weston descrive con incredibile lucidità e passione, toccando e ribaltando le problematiche che sono alla base della crisi della società contemporanea. Le sue idee vengono messe in discussione, il suo scetticismo è soppiantato dalla speranza e l'incontro con una donna dell'Ecotopia lo metterà di fronte alla scelta tra due mondi completamente diversi.
16,50

Una camera a Chelsea

di Nelson Michael

editore: Castelvecchi

pagine: 224

16,50

Spartacus. Il gladiatore che sfidò l'impero

di Lewis G. Gibbon

editore: Castelvecchi

pagine: 312

Settantatré anni prima di Cristo, quando nessun dio e nessun uomo sembravano in grado di minacciare i destini della Città Eterna, uno schiavo decise di spezzare le catene in cui era avvolto e, accompagnato da un pugno di seguaci disposti a tutto, portò il suo attacco al cuore di Roma. Comincia così la storia di Spartaco, il gladiatore. Un'epopea di libertà che attraversò la penisola italica riuscendo a sconfiggere a più riprese le apparentemente invincibili legioni romane. Un'avventura straordinaria capace di vibrare nel tempo e di riportare in vita una figura leggendaria.
16,00

La seconda crocifissione di Cristo

di Nikos Kazantzakis

editore: Castelvecchi

pagine: 507

Un'antica tradizione vuole che ogni sette anni, a Likovrissi, un piccolo villaggio greco-ortodosso affacciato sul Mare di Creta, la Pasqua venga festeggiata mettendo in scena il dramma della Passione di Cristo. Per l'occasione i contadini abbandonano le consuete occupazioni per vestire i panni dei personaggi del Vangelo ma, nel momento in cui vengono scelti gli attori, accade qualcosa di strano. I futuri protagonisti della Via Crucis, infatti, sembrano come posseduti dallo spirito evangelico e, stravolgendo i loro comportamenti, si trasformano nei personaggi che dovrebbero interpretare. Accade così che, quando a Likovrissi giungono dei profughi greci fuggiti da un paese bruciato dai turchi, i contadini a cui è stata affidata la parte di Cristo e degli apostoli finiscono per opporsi all'egoista padre Grigori, accogliendo i fuggitivi nelle loro terre. Allo stesso modo Manoliò, il giovane a cui è stato affidato il ruolo di Gesù, lascia la sua fidanzata nel tentativo di redimere Katarina, la vedova peccatrice scelta per dare un volto alla Maddalena. Lo stesso Manoliò non esiterà ad autoaccusarsi di un delitto che non ha commesso pur di risparmiare ai suoi compaesani le ritorsioni minacciate dall'Agà turco che governa Likovrissi.
19,50

Adam Bede

di George Eliot

editore: Castelvecchi

pagine: 631

Nella campagna inglese, dove fortissimo è il peso delle convenzioni sociali, Adam Bede è un falegname conosciuto da tutti per la sua onestà e per l'impegno con cui affronta il lavoro. A disordinare la sua vita, però, arriva Hetty: una giovane donna, forse immatura, ma senz'altro bellissima. Hetty non è del tutto indifferente ad Adam, ma alla purezza del sentimento del falegname preferisce la corte del ricco possidente Arthur: un uomo che, dopo aver strappato ad Adam la ragazza dei suoi sogni, sparirà dalla circolazione non appena consumata la passione che lo aveva unito a lei. Hetty, a questo punto, capirà di essere stata soltanto un passatempo per Arthur. Ma la tragedia incombe e, al posto dell'amore, consegnerà alla protagonista un dolore destinato a cambiarle la vita, e al lettore un romanzo in cui la maestria dell'intreccio narrativo si conclude consegnando alla letteratura gli amori, i fallimenti, i desideri e i rimorsi di personaggi indimenticabili.
19,50

Il grande libro degli haiku. Testo giapponese a fronte

editore: Castelvecchi

pagine: 810

Nella sua estrema brevità, l'haiku è forse il genere che esprime al meglio la sensibilità giapponese, che preferisce l'allusio
50,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento