Il tuo browser non supporta JavaScript!

Donzelli: Virgola

Caruso. Lucio Dalla e Sorrento. Il rock e i tenori

di Massei Autunnali Melisanda

editore: Donzelli

pagine: VI-153

Estate 1986
17,00

Popolo in festa

Sessant'anni di feste de l'Unità. Con DVD

di Cale` Fabio

editore: Donzelli

pagine: 130

Come scrive Alfredo Reichlin nella Prefazione, «Dietro quelle tavolate festose e quelle donne che fanno i tortellini c'è stata
15,00

Italia sperduta. La sindrome del declino e le chiavi per uscirne

di Donolo Carlo

editore: Donzelli

pagine: XV-175

Sempre più diffusa è la diagnosi che vuole l'Italia contemporanea caratterizzata da una vera e propria sindrome del declino
18,00

Vite per l'Unità

Artisti e scrittori del Risorgimento civile

 

editore: Donzelli

Ci sono tanti modi per celebrare i 150 anni dell'Italia unita e ricordarne gli artefici; uno dei più suggestivi e ripercorrere
17,00

Il miracolo scippato. Le quattro occasioni sprecate della scienza italiana negli anni Sessanta

di Marco Pivato

editore: Donzelli

pagine: 204

Agli inizi degli anni sessanta, l'Italia vantava alcuni poli di eccellenza scientifico-tecnologici che il mondo le invidiava in quattro settori strategici: informatico, petrolifero, nucleare, medico. Oggi, in pieno terzo millennio, è il fanalino di coda tra i paesi più sviluppati proprio per scarsità d'innovazione e ricerca. Perché? Un libro-inchiesta ricostruisce la storia di quattro casi emblematici del modello di sviluppo avviato e smantellato in quegli anni a tempo di record, evidenziando il filo rosso che li lega e che spiega perché ciascuna di quelle esperienze è fallita. Il caso Olivetti, il caso Mattei, il caso Ippolito e il caso Marotta, vale a dire nascita e morte della rivoluzione informatica che ha portato alla progettazione del primo pc e dei primi microprocessori del mondo; inizio e fine dell'autonomia energetica del paese, oltre che della competizione col monopolio angloamericano del petrolio; soppressione del Cnen, che ci aveva portato al terzo posto per produzione di energia elettrica di origine nucleare; decapitazione dell'Istituto superiore di sanità, che fece dell'Italia uno dei primi tre produttori di penicillina grazie anche all'invenzione del microscopio elettronico. Quattro incubatrici di un modello di sviluppo economico e sociale basato sulla ricerca scientifica, gettate alle ortiche tra le faide politiche interne e le pressioni e i sabotaggi internazionali in piena guerra fredda.
18,00

Odio l'estate

Bruno Martino e il più damoso standard jazz italiano

di De Simone Paola

editore: Donzelli

pagine: 131

C'è una canzone italiana famosa in tutto il mondo che non è "Nel blu dipinto di blu" e neanche "'O sole mio"
17,00

Il genio femminile: Hannah Arendt-Melanie Klein-Colette

di Julia Kristeva

editore: Donzelli

pagine: 1030

Il cofanetto raccoglie i volumi della trilogia dedicata al genio femminile di una delle scrittrici più significative della nos
39,00

La grande ricostruzione

Il piano Ina-Casa e l'Italia degli anni Cinquanta

 

editore: Donzelli

Il 24 febbraio del 1949 il Parlamento italiano approvò un progetto di legge, proposto dal ministro del Lavoro Amintore Fanfani
22,50

Mangitalia

La storia d'Italia servita in tavola

di Barberis Corrado

editore: Donzelli

Racconta Tallemant des Réaux che due gentiluomini architettarono il primo tour gastronomico di Francia per cogliere le special
19,50

Uno sguardo sulla città. Gli scrittori italiani contemporanei e i loro luoghi

di Filippo La Porta

editore: Donzelli

pagine: 123

Ventitré interviste ad altrettanti scrittori italiani. Il tema: la città, quella in cui vivono o sono vissuti. L'intento: tracciare una mappa letteraria del nostro paese nel terzo millennio. L'assortimento degli scrittori è composito: alcuni molto noti (Culicchia, Fois, Parrella, Albinati, Pascale, Cappelli, Bettin, Covacich), altri cosiddetti "di genere" (Morchio e Vichi), altri ancora quasi esordienti (Di Iacovo, Pianesi). Il percorso lungo cui Filippo La Porta, critico tra i più rigorosi e agguerriti - a partire da un progetto di esplorazione dello spazio urbano avviato da Anci Rivista -, accompagna ogni autore, mira a intrecciare il profilo individuale di ciascuno di loro con una sorta di ricognizione storico-critica delle molteplici rappresentazioni letterarie delle città in cui vivono. Ed ecco che la letteratura, spinta ai margini nell'epoca dei linguaggi audiovisivi, si prende una rivincita e mostra la sua vocazione a rappresentare la realtà. Molti romanzi italiani di questi anni hanno saputo raccontare le complesse trasformazioni del nostro paese, e in qualche caso hanno intuito momenti di svolta e di rottura anche traumatici. Oggi i dipartimenti di architettura invitano gli scrittori per descrivere meglio il territorio, e i grandi quotidiani si affidano a loro per i reportage sui quartieri urbani.
16,00

Piccola storia dei Peanuts

Le strisce più famose d'America tra arte, cultura e linguaggio

di Bassano Di Tufillo Simona

editore: Donzelli

pagine: 201

Charles Monroe Schulz ha disegnato le strisce dei Peanuts ogni giorno dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì, senza quasi mai
19,50

Garibaldi fu ferito

Il mito, le favole

di Isnenghi Mario

editore: Donzelli

pagine: 160

Amato e odiato, celebrato e vilipeso, emulato e disprezzato: il susseguirsi e il sovrapporsi di opposti atteggiamenti testimon
19,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.