Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Edb: Cammini dello spirito

Meister Eckhart. Grandi mistici

di Alois Maria Haas

editore: Edb

pagine: 64

Meister Eckhart (1260ca-1328ca) ha inteso l'esperienza mistica non nel senso di eventi spettacolari dell'anima o di teofanie c
8,50

Bernardo di Chiaravalle. Grandi mistici

di Bernardin Schellenberg

editore: Edb

pagine: 56

Bernardo di Chiaravalle si trova alla soglia che conduce dall'era patristica a quella moderna
6,80

Francesco di Sales. Grandi mistici

di Anton Mattes

editore: Edb

pagine: 56

Santo, mistico e maestro di vita spirituale, Francesco di Sales (1567-1622) - vescovo di Ginevra in anni di profondi contrasti
6,80
6,80

Dag Hammarskjöld. Grandi mistici

di Karlmann Beyschlag

editore: Edb

pagine: 80

Figlio di una nobile famiglia svedese, Dag Hammarskjöld occupò in rapida ascesa vari ministeri svedesi, fino alla nomina a seg
8,50

Agostino. Grandi mistici

di Wolfgang Wieland

editore: Edb

pagine: 104

«Toccare un po' Dio nello spirito è una grande felicità, ma comprenderlo è del tutto impossibile»
8,50

Martin Lutero. Grandi mistici

di Reinhard Schwarz

editore: Edb

pagine: 88

Nella storia della mistica cristiana Lutero occupa un posto peculiare. Egli rimprovera alla pietà del suo tempo soprattutto le forme di vita puramente contemplativa, di immersione totale nel divino, e l'eccessivo apprezzamento religioso di visioni e sogni. Se la mistica medievale aveva attribuito all'amore la forza di unire l'uomo pio con Dio, nella religiosità evangelica questa funzione viene assolta dalla fede nel suo rapporto con la Scrittura e con il racconto dei Vangeli. Gli accenti ascetici del monaco agostiniano e le sue idee sulla comunione con Cristo portano l'impronta della sua personale e specifica esperienza interiore, che non conduce nella direzione dell'esperienza estatica, ma in quella di una religiosità che culmina nell'unione con il divino.
7,80

Ildegarda di Bingen. Grandi mistici

editore: Edb

pagine: 80

Religiosa benedettina, santa e dottore della Chiesa, Ildegarda di Bingen (1098-1179) è una delle figure più sorprendenti del medioevo europeo. Definita "profetessa tedesca", ha scritto libri di medicina e farmacologia, ha composto inni - forzando i limiti della musica gregoriana - ed è stata per tre decenni consigliera di papi, imperatori, re, vescovi, abati, sacerdoti, monaci e laici. Badessa del monastero di Rupertsberg, presso Bingen, in Germania - da lei fondato nel 1150 - soffriva per visioni e audizioni che avvenivano in sintonia con gli scritti biblici, anche se non la si può annoverare tra le veggenti tormentate e balbettanti in cerca di esperienze esoteriche. Nel 1165 fondò un altro monastero a Eibingen, tuttora esistente e floridissimo centro religioso e culturale.
7,00

Charles de Foucauld. Grandi mistici

di Jean Francois Six

editore: Edb

pagine: 72

Charles de Foucauld (1858-1916) voleva fare l'esploratore, ma divenne un indisciplinato ufficiale dell'esercito francese, capace di dissipare allegramente un notevole patrimonio economico. Si ritrovò a combattere in Algeria, fece esperienza del deserto e si trasformò nel domestico di un convento di suore, nell'europeo che sceglie la povertà fuori dall'Europa divenendo oggetto di scherno dei ragazzi di strada. L'asprezza ascetica di una vita di solitudine gli procura una liberazione interiore che lo porta a farsi monaco trappista e poi sacerdote, a vivere il vangelo in modo nascosto e silenzioso nel Medio Oriente e nel Sahara. "Mistico della notte" affascinato dall'assoluto, dà una testimonianza originale del vangelo e lascia scritti spirituali che riempiono all'incirca quindicimila pagine dattiloscritte. Muore ucciso, in totale solitudine. Scrittori e registi ne fanno una figura eroica, altri accolgono il suo appello a una rigorosa vita eremitica, altri ancora seguono il suo invito a occuparsi di poveri, ammalati ed emarginati.
7,00

Caterina da Siena. Grandi mistici

di Pagliara Giocondo

editore: Edb

pagine: 56

Enorme è stato l'influsso esercitato da Caterina da Siena (1347-1380) sulla vita della Chiesa e della società del suo tempo
6,00

Francesco d'Assisi. Grandi mistici

di Alfonso M. Pompei

editore: Edb

pagine: 80

Dal suo primo incontro con il Crocifisso in una grotta di Assisi fino al prodigio delle stimmate, vari fenomeni d'ordine carismatico accompagnano, secondo le fonti antiche, l'esperienza mistica di Francesco: apparizioni, rivelazioni private, levitazioni, bilocazioni, scienza infusa, discernimento delle coscienze. Questa profonda dimensione spirituale si associa, nella vita del santo, all'impresa di dare una forma al suo ordine attraverso l'ampia e severa Regola non bollata, presto sostituita con la Regola bollata, scritta con uno stile un po' più curiale, ma pienamente conforme alle aspirazioni del Poverello. Il suo testo più noto resta tuttavia il Cantico delle creature, unica sua opera in volgare, che inaugura l'era dei grandi poeti mistici come Giovanni della Croce, Teresa d'Avila e Pietro d'Alcantara.
6,50

Ignazio di Loyola. Grandi mistici

di Paul Imhof

editore: Edb

pagine: 80

Il lunedì di Pentecoste del 1521, nel corso della difesa di Pamplona dai francesi, un colpo di cannone gli frantuma una gamba. Da quel momento, il cortigiano galante Íñigo Lopez de Oñaz y Loyola, figlio di una nobile famiglia cattolica orgogliosa del proprio passato guerriero e della fedeltà alla corona, cambia drasticamente vita. È l'inizio di una delle più straordinarie esperienze mistiche dell'età moderna, che prenderà forma, tra l'altro, nella costituzione della Compagnia di Gesù (gesuiti), nella fondazione di opere caritative, nell'elaborazione dei famosi esercizi spirituali. Autore di settemila lettere e di un'autobiografia intitolata "Il racconto del pellegrino", Ignazio di Loyola (1491-1556) sarà dichiarato santo nel 1622 da papa Gregorio XV.
7,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.