Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni Ambiente

State of the world 2014. Governare per la sostenibilità

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 310

Secondo Lester R. Brown, che quarant'anni fa ha fondato il Worldwatch Institute, la governance, intesa come l'insieme dei processi di governo, è l'elemento che più di ogni altro si frappone alla creazione di un futuro sostenibile. "Governare per la sostenibilità" affronta proprio questo nodo fondamentale, che da decenni condiziona le possibilità di realizzare un diverso modello di sviluppo, equo dal punto di vista sociale e rispettoso dell'ambiente. Chi oggi può agire per raggiungere questo obiettivo? Ha ancora senso aspettarsi che lo facciano i governi nazionali? Esistono ancora istituzioni internazionali in grado di approvare politiche che, necessariamente, devono avere anche una dimensione globale? O è meglio ammettere che l'idea di una governance globale - che non sia quella dei mercati o della finanza - può essere messa in soffitta? In realtà, come lasciano intendere gli autori di questa edizione dello "State of the World", è probabile che le speranze emigliori vadano riposte a livello locale. Negli ultimi anni, le azioni più importanti sul clima, a tutela della biodiversità e contro le diseguaglianze, sono infatti venute da movimenti di base che si sono opposti alle agende di governi e aziende. Governare per la sostenibilità racconta queste iniziative, offrendo una serie di prospettive innovative.
24,00

Le imprese della green economy. La via maestra per uscire dalla crisi.Green economy rapporto 2014

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 196

L'attenzione della politica e di buona parte della classe dirigente italiana per la green economy è, quantomeno, discontinua. Se ne parla, va bene per qualche convegno, qualcuno addirittura la liquida con un'alzata di spalle, tanto comunque andremo a carbone e petrolio per un bel po'... Come racconta "Le imprese della Green Economy", la realtà del nostro paese è molto differente. Sono infatti sempre di più le imprese che puntano con decisione in direzione del "green", elemento trasversale in grado di generare innovazione, di migliorare la competitività e di rilanciare l'occupazione. Lo dimostrano anche i dati raccolti nell'indagine sugli orientamenti degli imprenditori della green economy, condotta tra aprile e maggio del 2014 dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile in collaborazione con le organizzazioni delle imprese del Consiglio nazionale della green economy e presentata in questo volume. L'indagine ha raggiunto un campione di 437 imprenditori, che gestiscono imprese che danno lavoro a più di 64.000 persone, e dimostra che chi "pensa verde" cresce, innova e assume, soprattutto donne e giovani.
24,00

Ecomafia 2014. Le storie e i numeri della criminalità ambientale

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 376

La scena del crimine, l'Italia
25,00

L'Italia oltre la crisi

Ambiente Italia 2013: idee di futuro a confronto

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 206

Con ogni probabilità, è venuto il momento di riconoscere che l'Italia non può più accontentarsi di sopravvivere alla recession
22,00

Fonti rinnovabili

Autorizzazioni, connessioni, incentivi e fiscalità della produzione elettrica. Vademecum Nextville 2013

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 236

L'anno 2012 ha visto un notevole cambiamento di scenario nel campo delle energie rinnovabili
20,00

Guida ai green jobs

Come l'ambiente sta cambiando il mondo del lavoro

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 510

A distanza di tre anni dalla prima edizione, Edizioni Ambiente propone una versione completamente rivista della "Guida ai gree
16,00

Ecomafia 2012

Le storie e i numeri della criminalità ambientale

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 457

Fin dalla sua prima edizione, il rapporto Ecomafia è diventato uno strumento di lavoro fondamentale per la magistratura e le f
24,00

Eating planet 2012. Nutrirsi oggi: una sfida per l'uomo e il pianeta

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 325

Nel 1992 l'Earth Summit di Rio de Janeiro pose il mondo di fronte a una nuova idea di futuro, tracciando le linee guida per un diverso modello di sviluppo. Il 2012, anno di Rio+20, è il momento del bilancio. Uno dei temi cardine è, inevitabilmente, quello del cibo. Le speculazioni sui prezzi delle commodity, le "rivolte per il pane" e l'impatto di un clima sempre più imprevedibile sulla disponibilità di risorse alimentari banno già messo in chiaro a quali scenari la comunità globale dovrà fare fronte. Il nostro modo dì produrre e di consumare alimenti è un fattore critico per gli equilibri ambientali, economici e sociali. Con questo primo rapporto internazionale il Bariila Center for Food & Nutrition, con l'autorevole collaborazione del Worldwatch Institute di Washington, propone all'attenzione del pubblico un'analisi assolutamente originale sui trend attuali e sulle prospettive future. Il volume è articolato nei quattro ambiti su cui il BCFN ha sviluppato la propria attività di ricerca (accesso al cibo, cibo e sviluppo sostenibile, cibo e salute, cibo e cultura) e offre contributi di scienziati, politici, premi Nobel ed esperti di fama mondiale.
26,00

Capitalismo naturale. La prossima rivoluzione industriale

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 345

Capitalismo naturale, pubblicato per la prima volta nel 1999 - qui presentato con una nuova introduzione degli autori che fa il punto su quanto è successo da allora - è uno dei testi che hanno dato forma ai concetti ispiratori della Green Economy. Il capitalismo naturale è infatti profondamente differente dal capitalismo tradizionale. Quest'ultimo ha sempre trascurato il valore monetario delle risorse naturali e dei servizi forniti dagli ecosistemi, senza i quali, oltre che la vita stessa, non sarebbe possibile alcuna attività economica. Il capitalismo naturale, al contrario, contabilizza le risorse e punta all'efficienza per riuscire a produrre di più con meno. Ridisegna le logiche industriali sulla base di un modello che esclude gli sprechi e la produzione di rifiuti; sposta l'economia verso un flusso continuo di valore e servizi; investe nella protezione e nell'espansione del capitale naturale esistente. Il volume, ricco di esempi e aneddoti, lascia ogni lettore con la speranza che lo storico contrasto tra business e ambiente possa giungere a una pacifica e costruttiva conclusione.
25,00

Cedimenti

di Vesco Francesca

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 267

Con la morte del nonno Martina eredita una splendida villa sul mare di Sicilia
15,00

Green building economy. Primo rapporto su edilizia, efficienza e rinnovabili in Italia

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 328

"Green Building Economy, primo rapporto su edilizia, efficienza e rinnovabili in Italia", esplora nel dettaglio un comparto strategico della nostra economia considerato da sempre, e a ragione, trainante. Il volume è diviso in tre parti. La prima analizza la green economy nel settore edilizio in Italia, approfondendo il quadro normativo nazionale ed europeo. Vengono poi presi in esame il mercato delle costruzioni e l'evoluzione in atto sul piano della qualità energetica e ambientale. La seconda indaga sul mercato dei sistemi, delle tecnologie, della formazione e dei servizi con il contributo delle diverse associazioni di categoria, che hanno fornito informazioni sulle dinamiche nei settori delle tecnologie efficienti (edilizie e impiantistiche), delle tecnologie legate all'impiego delle fonti rinnovabili e dei servizi per l'energia. La terza parte, infine, esamina in modo critico le strategie adottate nel nostro Paese per accelerare il cambiamento e le confronta con le proposte della task force per l'efficienza energetica di Confindustria e con quelle elaborate all'interno del tavolo EPBD2, promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.