Odoya

Storia dei licantropi

Storia dei licantropi

di Luca Barbieri

editore: Odoya

pagine: 379

Dimenticate gli incubi di unghie e zanne immaginati da Hollywood. I licantropi sono esistiti ed esistono ancora, in altre e più interessanti forme: nelle evocazioni magiche degli sciamani intossicati dagli allucinogeni, nelle ossessioni di criminali che legano i propri istinti ai moti della luna, nelle deformità di sfortunati esseri umani colpiti da malattie devastanti. Quella del lupo mannaro, dunque, non è semplicemente una leggenda intrisa di sangue e paura, né una favola nera raccontata ai bambini per renderli più cauti e saggi. Ecco allora che, se un'eterogenea comunità di uomini-lupo davvero esiste, diventa necessario anche un manuale di istruzioni per coloro che di questa comunità sono appena diventati membri, intenzionalmente o in seguito a una casualità tragica e imprevista. Se invece si preferisce ritenerla una leggenda, questo libro rimane comunque uno strumento utile per scoprire qualcosa in più sui lupi mannari, oltre al fatto che mutano durante i pleniluni, amano la carne umana e temono l'argento. Il libro affronta dapprima la loro storia nel mito e nel folklore delle principali civiltà umane, accompagnando il racconto con le narrazioni più moderne di letteratura, cinema e fumetto; si lancia poi in una cavalcata attraverso gli sconfinati territori della Frontiera americana, per finire con un'esplorazione di quelle "riserve animali" nelle quali sono racchiuse tutte le creature che non mutano in lupo ma in predatori altrettanto terribili. Prefazione di Valerio Evangelisti.
20,00
Bob Dylan

Bob Dylan

Scritti 1968-2010

di Marcus Greil

editore: Odoya

pagine: 473

Una essenziale e inedita raccolta di scritti che prende avvio con l'immagine di una voce incontrollata che si diffonde a Berke
30,00
Storia della Gestapo

Storia della Gestapo

di Jacques Delarue

editore: Odoya

pagine: 442

Gestapo: per dodici anni queste tre sillabe hanno fatto tremare la Germania e l'Europa. Centinaia di migliaia di uomini sono stati perseguitati dagli agenti che operavano sotto questa sigla, milioni di esseri umani hanno sofferto e sono morti per le loro sopraffazioni. Dal 1933 al 1945 la polizia tedesca fu il principale strumento di Hitler per il controspionaggio, la repressione politica e l'instaurazione del terrore sociale. Un organismo di efficienza e orrore, distorto e senza scrupoli. Jacques Delarue, un sabotatore arrestato dai nazisti nella Francia occupata, ne fa una descrizione fredda ed estremamente dettagliata: dalla struttura amministrativa al suo funzionamento, dai protagonisti alle azioni, senza trascurare i particolari più macabri. Le esclusive interviste agli ex agenti ci forniscono dettagli unici nel ricostruire la storia delle azioni compiute dalla polizia segreta di Hitler: l'abbattimento della resistenza studentesca, la distruzione dei sindacati, l'attuazione della soluzione finale. Uno sguardo accurato sui fanatismi e le megalomanie che hanno permesso a personaggi come Eichmann, Himmler, Heydrich, Mùller di instaurare il regno del terrore e di condurre a morte milioni di persone.
20,00
Rebel. Vita e leggenda di James Dean

Rebel. Vita e leggenda di James Dean

di Donald Spoto

editore: Odoya

pagine: 333

Vero mito della gioventù ribelle d'America, James Dean non ha mai cessato di affascinare il mondo sin dalla sua tragica morte a 24 anni, più di mezzo secolo fa. Nella prima biografia completa e ampiamente documentata di questo eroe enigmatico, Donald Spoto, autore di fama internazionale, getta uno sguardo rivelatore sulla breve esistenza di un'icona che si conserverà intatta nel tempo. Dalle strade polverose dell'Indiana ai campus universitari della California, da Broadway a Hollywood passando per la cultura gay di Manhattan, prende vita la figura di un giovane brillante, dotato di talento ma problematico. Grazie alla collaborazione di parenti e amici, amanti, registi e attori emerge finalmente l'intero quadro: le nozze obbligate dei genitori, la tragica morte della madre quando è ancora bambino, il tumultuoso rapporto con il padre, l'elettrizzante ascesa nel mondo dello spettacolo. Attingendo a vere e proprie miniere di informazioni inedite, tra cui i racconti delle prime apparizioni televisive di Dean e dei suoi exploit fuori e dentro lo schermo, durante la lavorazione dei cult: "La valle dell'Eden", "Gioventù bruciata" e "Il gigante".
20,00
Kiss

Kiss

Le maschere del rock

di Follero Daniele

editore: Odoya

pagine: 317

Kiss
16,00
Storia della boxe dall'antica Grecia a Mike Tyson

Storia della boxe dall'antica Grecia a Mike Tyson

di Boddy Kasia

editore: Odoya

pagine: 544

La boxe è uno degli sport più antichi e appassionanti: i suoi scontri violenti e sanguinari hanno permeato la cultura occident
24,00
Prince

Prince

Schiavo del ritmo

di Jones Liz

editore: Odoya

pagine: 347

Nel 1977 un timido adolescente con una voluminosa pettinatura e un sacco di grinta e determinazione firmò un contratto con una
20,00
La marina italiana 1940-1945

La marina italiana 1940-1945

Segreti bellici e scelte operative

di Bragadin Marc'Antonio

editore: Odoya

pagine: 432

Poche rivelazioni hanno avuto conseguenze paragonabili a Ultra Secret, quel dispositivo escogitato dagli inglesi nel 1940 - e
20,00
La patria della luce. Il rock e l'Oriente tra i Sessanta e i Settanta

La patria della luce. Il rock e l'Oriente tra i Sessanta e i Settanta

di Claudio Gargano

editore: Odoya

pagine: 333

Analizzando la discografìa di oltre quaranta gruppi e cantanti, il saggio di Gargano e lannetti si propone di studiare i rapporti che intercorrono, lungo il decennio 1965-1975, tra il sound della Nazione Hippie e l'Oriente. I_a sezione "Gli innocenti all'estero" illustra i debiti che la musica inglese ha nei confronti di quella indiana. A partire dai Beatles, e in particolare da George Harrison, tale ascendente si esercita muovendosi in tutte le direzioni: il folk la psichedelia il progressive; il rock; il pop; il jazz. "Gli agnelli d'America" ci mostra come la musica a stelle e strisce, segnata dalla guerra in Vietnam e dai violenti scontri razziali, non si sottragga alla moda dell'orientalismo e, grazie a innumerevoli mediazioni culturali (Thoreau, Kerouac, Ginsberg, Pirsig), riservi grande spazio all'orient blues della Butterfìeld Blues Band; al raga rock dei Byrds; al magic train di Crosby, Stills & Nash; all'amore, alla devozione e all'abbandono di Santana. "Indiani d'Italia" descrive come il caldo Vento dell'Est soffi anche sul Bel Paese, spazzando via le nuvole di Canzonissima e di Sanremo in virtù della world music degli Aktuala e dei N.A.D.M.A., dello space rock dei Brainticket, dell'omaggio ad Alien Ginsberg dei Living Music, dell'attaccamento a Krishna di Claudio Rocchi e della voce-strumento di Alan Sorrenti.
18,00
Il marchese de Sade

Il marchese de Sade

di Serra Dante

editore: Odoya

pagine: 256

Il palesamento della singolare personalità del Marchese de Sade, le sue relazioni multiple, il suo libertinaggio dichiarato gl
18,00
Londra

Londra

Ritratto di una città

di Maffi Mario

editore: Odoya

pagine: 296

Lungo l'arco di trent'anni Maffi percorre le strade di Londra, si immerge nelle pagine dei suoi scrittori, ascolta le voci dei
18,00
Storia dei gioielli

Storia dei gioielli

di Black Anderson J.

editore: Odoya

pagine: 345

Scrivere la storia dei gioielli equivale a ripercorrere la storia dell'uomo, poiché il gioiello, in quanto ornamento e simbolo
24,00