Il tuo browser non supporta JavaScript!

Elliot: Scatti

Le sultane

di Marilù Oliva

editore: Elliot

pagine: 238

Tre donne regnano sovrane sul palazzo popolare di via Damasco, a Bologna. Sono soprannominate le Sultane e hanno dai settant'anni in su. C'è Wilma, piccola e astuta mercante in grado di vendere l'acqua santa al diavolo, che nomina incessantemente il suo morto. C'è Mafalda, la donna più tirchia sulla faccia della Terra. E infine Nunzia, bigotta fuori e golosa dentro, incapace di contenersi. Le loro imperfezioni sono state marchiate a fuoco da una vita poco gentile: Wilma non sa fare i conti col suo lutto e litiga in continuazione con la figlia Melania, una disgraziata adescata da una setta satanica, che bussa alla porta solo quando necessita di un piatto caldo; Mafalda è costretta ad accudire il marito malato di Alzheimer; Nunzia, in delirio tra i suoi crocifissi, trova sempre il tempo per estorcere pettegolezzi e per concedersi i peccati che riesce ad arraffare. I loro desideri sono palliativi al grande sconforto dell'indifferenza che suscitano. Sono ignorate da un mondo a misura di giovinezza, un mondo incarnato dalla frastornante vicina del secondo piano, Carmela, cui Wilma prova a chiedere maggiore educazione e rispetto delle regole. Ma niente, quella continua a riderle in faccia. Le vecchie sono abituate a non ricevere considerazione, ragion per cui, quando improvvisamente l'esistenza le costringe a una svolta forzata, osano quello che non hanno mai osato fare e rompono tutti i tabù...
16,00

Un amore a Parigi

di Campert Remco

editore: Elliot

pagine: 157

Subito dopo il suo arrivo nella capitale francese, lo scrittore Richard Sanders ha un fugace incontro in strada con una signor
16,50

E. M. o la divina Barbara. Romanzo confidenziale non finito

di Jean-Noël Schifano

editore: Elliot

pagine: 114

Jean-Noël Schifano, traduttore francese dell'opera di Elsa Morante, ricostruisce, sotto forma di una lunga e dialogata dichiarazione d'amore, il rapporto di straordinaria vicinanza che lo legò per molti anni all'autrice romana. Elisa (Elsa) è sul letto di morte. Tempo prima ha tentato il suicidio. Poi un'operazione le ha tolto forza, autonomia, la speranza di sopravvivere. Al suo fianco c'è Giannatale (Jean-Noël). Tra loro scorre un canale di ricordi e reciproche confidenze che illuminano di nuova luce alcuni aspetti privati di Elisa e, insieme, della Roma negli anni Sessanta, la Roma pasoliniana, l'epicentro della cultura e del cinema, la città di Moravia. Giorno dopo giorno, durante i loro incontri nella stanza di una clinica, Elisa parla, chiede, ride, si confessa, pretende la stessa spietata verità dall'amico e confidente di una vita. Immersi in un dialogo soffuso di tenerezza amorosa, i due conducono - fino alla morte - il gioco delle verità rivelate.
16,00

La frattura

editore: Elliot

pagine: 160

16,50

Riefenstahl

editore: Elliot

pagine: 220

18,50

Lauro

editore: Elliot

18,50

Malaspina

editore: Elliot

pagine: 310

Nella Palermo degli anni Ottanta, quella dei duecento omicidi l'anno, con il sindaco Martellucci (corrente andreottiana, la s
18,50

La dea combattente

editore: Elliot

pagine: 384

Intorno alla cucina dell'antica casa di Kailash e ai deliziosi profumi speziati dei piatti tradizionali bengalesi, si dipana i
19,50

Una luce nella foresta

editore: Elliot

pagine: 320

Norman Stokoe nella sua lunga attività di tranquillo funzionario statale non ha mai preso decisioni affrettate, ha sempre avut
18,50

Il giardino delle nebbie notturne

di Tan Twan Eng

editore: Elliot

pagine: 375

Sopravvissuta durante la Seconda guerra mondiale alle torture in un campo di prigionia giapponese, nel quale ha però perso la
18,50

Sto molto meglio dei miei amici morti

di Chocas Viviane

editore: Elliot

pagine: 192

Come fa un gruppo di pensionanti irrequieti a scomparire impunemente da una casa di riposo? La giovane Blanche, animatrice del
16,00

Posizioni opposte

di Riley Gwendoline

editore: Elliot

pagine: 256

16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.