Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Jaca Book: Di fronte e attraverso. Antropologia

La festa. Raccogliersi, riconoscersi, smarrirsi

editore: Jaca Book

pagine: 233

Da sempre gli uomini si incontrano per riconoscersi, raccontarsi e così istituire, celebrando il legame tra l'umano e il divin
18,00

L'enigma del dono

editore: Jaca Book

pagine: 301

Perché si dice donare, perché si dice accettare ciò che viene donato, e, quando si accetta, perché bisogna ricambiare? Questo
30,00

Il vento, lo spirito, il fantasma

editore: Jaca Book

pagine: 208

Il volume è frutto del secondo Seminario internazionale organizzato nel 2011 dall'"Archivio Julien Ries per l'antropologia sim
20,00

Monumentum

L'abitare, il politico, il sacro

 

editore: Jaca Book

pagine: 249

Il volume raccoglie gli atti del primo Seminario Internazionale organizzato nel 2010 dall'"Archivio "Julien Ries" per l'antrop
24,00

Il sofisma economicista

Intorno a Karl Polanyi

 

editore: Jaca Book

pagine: 94

Il sofisma economicistico e "I due significati di "economico"", brevi scritti di Karl Polanyi pubblicati qui parzialmente in u
10,00

Comunità, società, cultura

Tre chiavi per comprendere le identità in conflitto

di Godelier Maurice

editore: Jaca Book

pagine: 77

Comunità, società e cultura sono figure chiave che, nella compenetrazione reciproca, portano alla definizione dell'identità
8,00

Per un'antropologia della mobilità

di Augé Marc

editore: Jaca Book

pagine: 91

Noi non viviamo in un mondo compiuto, del quale non avremmo che da celebrare la perfezione
12,00

Al fondamento delle società umane. Ciò che ci insegna l'antropologia

di Maurice Godelier

editore: Jaca Book

pagine: 240

Questo libro è il frutto di quarantenni di ricerca dell'antropologo francese più discusso all'estero dopo Claude Lévi-Strauss. L'opera è frutto di un lavoro accurato e sapiente, ma sprigiona ugualmente una straordinaria vis polemica. Alla base delle società umane c'è del sacro. Meglio saperlo, e scoprire il segreto di fabbrica di ciò che in Occidente viene chiamato "politico-religioso", in questi tempi in cui da un lato il legame sociale si allenta e dall'altro una logica identitaria di introversione campanilista sembra avere la meglio su ciò che veramente unisce. Il percorso dell'opera è segnato da quattro tappe principali sul cammino di questa conclusione fondamentale, ognuna delle quali è qui oggetto di un capitolo: ci sono cose che si donano, cose che si vendono e altre che non bisogna vendere né donare ma custodire per trasmetterle; nessuna società è mai stata fondata sulla famiglia o la parentela; ci vogliono sempre più di un uomo e una donna per fare un bambino; la sessualità umana è fondamentalmente asociale. Il nesso sacro-politica emerge qui in modo diverso rispetto alla vulgata oggi imperante nelle scienze sociali: il religioso alberga nel cuore della vicenda politica umana, ma non sempre, non necessariamente e soprattutto non geneticamente esso rivela un nesso con la violenza.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.