Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Laterza: Maestri del Novecento Laterza

Introduzione a Barthes

di Isabella Pezzini

editore: Laterza

pagine: 194

Protagonista indiscusso della cultura internazionale, riconosciuto in tutto il mondo per l'originalità delle sue tesi e la finezza della sua scrittura, autore di libri diventati best sellers: è Roland Barthes, uno degli intellettuali più importanti del Novecento. Per primo ha indagato la società dei consumi, dalla moda all'alimentazione, dai viaggi al discorso politico, dall'arte alla fotografia; per primo ha divulgato i principi di una nuova disciplina, la semiologia. Molti suoi concetti si sono rivelati centrali nella cultura contemporanea come le intuizioni sul diffondersi della narrazione e del discorso autobiografico e sentimentale, la centralità del fruitore, la necessità del piacere e di un approccio estetico al mondo quotidiano. La sua opera è un prezioso strumento di rilevazione, una potente messa a fuoco di ciò che oggi va sotto il nome di 'società della comunicazione'.
13,00

Introduzione a Dahrendorf

di Laura Leonardi

editore: Laterza

pagine: 177

Ralf Dahrendorf è stato uno degli studiosi più originali delle trasformazioni della società contemporanea, un punto di riferimento teorico, per il pensiero politico del Novecento, alternativo sia al liberalismo classico che al marxismo. È considerato uno dei pochi teorici sociali ad avere continuato nel solco della tradizione classica che mira a "catturare la propria epoca nel pensiero". Al centro della sua analisi sono le chances di vita e la libertà attiva al fine di cogliere la direzione e la qualità dei processi di cambiamento sociale. Affrontando i temi del conflitto sociale nella modernità, delle disuguaglianze e delle classi, del rapporto tra democrazia e capitalismo, tra mercato, società civile e stato, Ralf Dahrendorf solleva anzitempo una delle questioni principali che si pongono alle società europee del XXI secolo: la difficoltà di conciliare crescita economica, coesione sociale e libertà politica.
13,00

Introduzione a Bourdieu

di Paolucci Gabriella

editore: Laterza

pagine: 195

Filosofo per formazione e sociologo 'per conversione', Pierre Bourdieu (1930-2002) ha prodotto studi e ricerche di rara sofist
14,00

Introduzione a Lacan

di Tarizzo Davide

editore: Laterza

pagine: 152

Il pensiero di Jacques Lacan (1901-1981), psicoanalista francese, resta ancor oggi avvolto nell'oscurità, a causa di uno stile
14,00

Introduzione a Popper

di Gattei Stefano

editore: Laterza

pagine: 190

Karl R
12,00

Introduzione a Duchamp

di Subrizi Carla

editore: Laterza

pagine: 210

L'opera, gli scritti e la vita di Marcel Duchamp, per risalire alle radici storiche di scelte e processi che sono ancora oggi
14,00

Introduzione a Bobbio

di Pier Paolo Portinaro

editore: Laterza

pagine: 197

Norberto Bobbio è figura di straordinario e ineguagliato spessore nel panorama del pensiero politico e giuridico novecentesco
12,00

Introduzione a Bruno Zevi

di Dulio Roberto

editore: Laterza

Bruno Zevi (1918-2000) è punto di riferimento e di confronto per chiunque voglia fare o parlare di architettura in Italia
12,00

Introduzione a Hayek

di Tedesco Francescomaria

editore: Laterza

pagine: 177

Il percorso teorico di uno dei più influenti e discussi pensatori liberali del Novecento, Premio Nobel per l'economia nel 1974
10,00

Introduzione a Habermas

di Petrucciani Stefano

editore: Laterza

pagine: 237

Con la rilettura critica della tradizione del marxismo e della Scuola di Francoforte, con il superamento della filosofia del s
14,00

Introduzione a Derrida

di Maurizio Ferraris

editore: Laterza

pagine: 167

In questo volume Maurizio Ferraris, ordinario di Filosofia teoretica nell'Università di Torino, presenta un'esposizione completa, critica e concisa, non dello stile o delle suggestioni di Derrida, ma delle sue teorie.
13,00

Introduzione a Klee

di Giuseppe Di Giacomo

editore: Laterza

pagine: 181

Professore di Estetica all'Università di Roma la Sapienza, Giuseppe Di Giacomo è autore di saggi su Wittgenstein, Lukacs, sul romanzo, sul rapporto tra estetica e letteratura e tra estetica e arti figurative. In questo volume analizza la figura di Paul Klee. Nell'opera di uno dei più grandi artisti e teorici del Novecento, riflessione sull'arte e produzione artistica sono strettamente connesse. A differenza della pittura naturalistica volta al visibile, la ricerca di Klee è fondata sui puri mezzi pittorici - linee e colori - e incentrata a "rendere visibile" ciò che il visibile stesso occulta, la sua preistoria.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.