Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di C. Carraro

Quello che possiamo imparare in Africa. La salute come bene comune

editore: Laterza

pagine: 160

Un ragazzo della provincia veneta, laureato in medicina, sceglie di diventare sacerdote, impegnandosi nelle parrocchie di peri
18,00

Il branco

di Andrea Carraro

editore: Elliot

pagine: 122

La storia, ispirata a un fatto di cronaca, di uno stupro collettivo nella periferia romana più oscura e abbandonata
11,50

Convincere per vincere

Strategie e tecniche di comunicazione persuasiva

di Carraro Francesco

editore: Franco Angeli

pagine: 144

18,00

Tutti i racconti

di Carraro Andrea

editore: Melville

pagine: 556

17,50

Salute S.p.A. Gli affari dei nuovi mercanti sulla pelle dei cittadini

editore: Chiarelettere

pagine: 158

«Smettiamola di affamare la sanità pubblica e cominciamo, invece, a nutrirla come mai è stato fatto
15,00

Per una pedagogia clinica. Navigare sull'onda del cambiamento

di Alberto Carraro

editore: Armando editore

pagine: 208

Il testo illustra il viaggio alla scoperta di un dispositivo di attualizzazione dell'insegnamento
18,00

La laguna delle donne. Il monachesimo femminile a Venezia tra IX e XIV secolo

di Carraro Silvia

editore: Pisa university press

pagine: 262

Attraverso un imponente scavo documentario, questo studio ricostruisce un capitolo quasi sconosciuto della storia di Venezia n
10,00
22,00

Muoversi per star bene. Una guida introduttiva all'attività fisica

editore: Carocci

pagine: 127

Mai come oggi l'attività fisica gioca un ruolo fondamentale per il benessere e la salute delle persone di tutte le età: è indispensabile nello sviluppo fisico e psicologico del bambino, rappresenta uno dei principali agenti di socializzazione nei giovani, esercita un'importante funzione nella prevenzione di molte malattie croniche, è un elemento chiave per garantire una buona qualità di vita alle persone anziane. Tuttavia, nei paesi industrializzati in Italia in particolare - il numero di coloro che sono sufficientemente attivi e che svolgono regolarmente programmi di esercizio o praticano attività sportive è basso. Diverse ragioni (individuali, sociali e ambientali) concorrono a questo fenomeno; in primo luogo, un'educazione al movimento spesso insufficiente e una scarsa conoscenza dei benefici dell'attività motoria e dei rischi connessi alla sedentarietà. Il volume offre un'introduzione all'attività fisica - intesa come strumento di promozione della salute - e alle strategie per ridurre la sedentarietà.
14,00

Salute S.p.A. La sanità svenduta alle assicurazioni. Il racconto di due insider

editore: Chiarelettere

pagine: 136

Sempre più spesso le compagnie rifiutano di assicurare medici e strutture ospedaliere, rischiando di far saltare un sistema di
15,00

Il clima che cambia. Non solo un problema ambientale

editore: Il mulino

pagine: 208

La temperatura media globale è in crescita ormai da più di cent'anni. Con sempre maggiore frequenza eventi estremi come uragani, piogge torrenziali o siccità prolungate rovesciano sul nostro habitat e le nostre vite i loro effetti disastrosi. Al pari della disoccupazione e delle crisi monetarie internazionali, il cambiamento climatico è uno dei grandi problemi economici (oltre che etici) da fronteggiare. Possiamo ancora farlo? La direzione giusta - ci indicano gli autori - è quella dello sviluppo sostenibile: una strada che, agendo con urgenza, è ancora possibile percorrere.
14,00

Rizzoli. La vera storia di una grande famiglia italiana

editore: Mondadori Electa

pagine: 189

"Spegnete sempre le luci", soleva dire Angelo Rizzoli quando faceva il giro degli uffici prima di andarsene a casa, uscendo sempre per ultimo. Era nato povero in canna ed era cresciuto nell'orfanotrofio milanese dei Martinitt, dove aveva conseguito la licenza elementare e imparato il mestiere di tipografo. Fin da bambino sognò di fare fortuna: il riscatto di una vita le cui prospettive non lasciavano certo presagire un futuro così prospero. Oltre a fondare il colosso editoriale che porta il suo nome, Angelo Rizzoli fu produttore cinematografico, investitore immobiliare a Ischia. Morì nel 1970, all'apice del successo e della ricchezza, senza assistere alla fine del suo impero. Oggi, a mente fredda e pacificati con i fatti dolorosi del passato, i due nipoti ricordano il Commenda - come veniva affettuosamente chiamato il nonno Angelo - da una prospettiva rigorosamente privata attraverso uno scambio epistolare. Ripercorrono la loro infanzia dorata e spensierata nella Milano del boom economico, caratterizzata da soggiorni nelle proprietà di famiglia, vacanze sul panfilo Sereno - uno dei più sontuosi che in quegli anni solcavano le acque del Mediterraneo. Raccontano di un nonno Angelo onnipresente che però non dava confidenza, di cui fin da ragazzi ammiravano la personalità, l'intelligenza, il fiuto. Rievocano gli esordi professionali nell'azienda di famiglia, una scelta obbligata per i due eredi destinati a rilevarne un giorno la guida, e di come la vita li ha portati poi a seguire altre strade...
16,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento