Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Errico Malatesta

L'anarchia

di Errico Malatesta

editore: Cento autori

pagine: 144

Libertà, uguaglianza, uno Stato senza governo: sono alcuni dei concetti chiave del movimento anarchico di cui Errico Malatesta
10,00

Buon senso e utopia

di Errico Malatesta

editore: Eleuthera

pagine: 244

A causa della sua intensa vita militante, Malatesta non ha lasciato un'opera che possa dare organicamente conto del suo pensie
15,00

L'anarchia

di Errico Malatesta

editore: Edizioni Clichy

pagine: 160

Il pensiero di uno dei più appassionati e attivi teorici e leader dell'anarchismo
8,00

Al caffè. Conversando d'anarchia e di libertà

di Errico Malatesta

editore: Ortica Editrice

pagine: 136

"Pur essendo l'ideale utile e necessario come faro che indica la meta ultima, la questione urgente è quella di ciò che si deve fare oggi e nel domani immediato. Noi vogliamo una società in cui ognuno abbia i mezzi per vivere come gli pare, ma nessuno possa costringere gli altri a lavorare per lui, nessuno possa obbligare un altro a sottoporsi alla sua volontà. Gli uomini non sanno come fare per essere liberi, o se lo sanno, non vogliono fare quello che occorre per liberarsi. E perciò restano schiavi. Ma noi speriamo che più presto che voi nol crediate essi sapranno e vorranno. Allora saranno liberi." (Errico Malatesta)
13,00

L'anarchia. Il nostro programma. Il ruolo del movimento anarchico

di Errico Malatesta

editore: Edup

pagine: 93

Dopo il crollo delle ideologie e del capitalismo, l'acuirsi della crisi economica mondiale sembra dare slancio alle proteste studentesche e si profila un "ritorno" del pensiero anarchico. Ma quanti tra coloro che oggi si definiscono anarchici conoscono il nucleo originario delle idee alla base del movimento? La Edup propone la lettura - più che mai attuale - del pensiero di uno dei più appassionati e forse il più eloquente leader italiano dell'anarchismo. La sua analisi della vita sociale, le ipotesi di predisporre un programma di riorganizzazione sociale in grado di garantire il maggior benessere e la maggiore libertà di tutti, i principi per i quali lottare e le modalità per attuare i comuni ideali vengono riproposte con lo scopo di rinnovare il dibattito sulla "necessità storica" dell'anarchia, di realizzare le sue istanze di uguaglianza e libertà e sugli "ostacoli" che ancora oggi ne impediscono l'attuazione. Il programma anarchico di Malatesta non è il caos ma l'emancipazione collettiva dai privilegi e dalle barbarie. Con un contributo di Guido Rampolli.
10,00

Autobiografia mai scritta

Ricordi (1853-1932)

di Malatesta Errico

editore: Spartaco

pagine: 268

Malatesta fu sempre restio a scrivere le sue memorie nonostante le pressioni di amici e compagni di partito
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.