Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Fabrizio Pezzani

Umano poco umano. Riflessioni su moneta, finanza e macrousura

di Fabrizio Pezzani

editore: Università Bocconi Editore

pagine: 205

Il presente lavoro, in continuità con i precedenti, è la ricerca di una visione storica e socioculturale della crisi del nostr
16,50

È tutta un'altra storia. Ritornare all'uomo e all'economia reale

di Fabrizio Pezzani

editore: Università Bocconi Editore

pagine: 235

La tesi di fondo dell'autore è che occorra un nuovo paradigma di pensiero e azione: la società è fondamento dell'economia e non viceversa, come invece la cultura prevalente tende ad affermare da ormai quarant'anni. L'erosione del capitale sociale porta con sé quella del capitale economico, mentre per uscire dalla crisi bisogna far leva sul primo. La finanziarizzazione dell'economia ha spostato l'attenzione sui mercati finanziari a discapito dell'economia reale: le regole nei due campi sono però profondamente diverse. Un liberismo senza etica fa vincere il più forte e crea una società di disuguali. Negli Stati Uniti, dove il modello dominante è l'oligarchia, ci si è sempre più allontanati dalla cultura europea, legata alla sussidiarietà. Non è un caso che la società americana sia vicina al collasso. Bisogna riportare l'uomo al ruolo di soggetto e non di oggetto, e riscoprire che il vero motore della storia è la sua natura emozionale.
16,00

La competizione collaborativa. Ricostruire il capitale sociale ed economico

di Fabrizio Pezzani

editore: Università Bocconi Editore

pagine: 210

Ridisegnare la competizione a partire dalla collaborazione: ci vuole un nuovo modello per recuperare il tempo perduto. Il mondo occidentale si è cullato nell'idea che l'abbondanza di beni non finisse mai, fino a quando si è dovuto bruscamente risvegliare di fronte ai problemi posti dalla crisi, che hanno messo in discussione i suoi modelli di vita e di società. Le analisi ex post sono state quasi tutte di carattere economico-finanziario: quasi nessun macroeconomista si è posto il problema di quanto i fondamentali dell'economia possano dipendere dai fondamentali della natura umana. Per contro è stato forte il richiamo sociale e religioso all'esigenza di maggiore eticità nei comportamenti e alla necessità di introdurre regole più stringenti e orientate a recuperare comportamenti moralmente più rigorosi. È importante ripensare l'economia per favorire processi di crescita più rispettosi dell'equità nella redistribuzione della ricchezza, in un contesto globale dove la crescente interdipendenza richiede politiche condivise, più orientate a una collaborazione costruttiva che a una competizione distruttiva. Prefazione di Elio Borgonovi.
16,00

I sistemi di programmazione e controllo negli enti locali. Progettazione, sviluppo e impiego

editore: Etas

pagine: 292

Da oltre un decennio il dibattito istituzionale e scientifico e la stessa normativa hanno posto l'esigenza di introdurre all'i
25,31

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.