Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di La Cecla Franco

16,00

La terra negli occhi

di Franco La Cecla

editore: Interno poesia editore

pagine: 74

Una raccolta in cui spazialità e tempo, luoghi e domande trovano la sintesi perfetta, la forma più adatta, nella parola poetic
10,00

Africa loro. Viaggio lungo un continente

di Franco La Cecla

editore: Milieu

pagine: 151

L'Africa è il luogo per eccellenza della presunzione europea e in particolare italiana
15,90

Essere amici

di Franco La Cecla

editore: Einaudi

pagine: 124

La vita nell'amicizia è adesso, lo sentiamo senza dovercelo dire
12,00

Intromettersi

editore: Eleuthera

pagine: 176

Intromettersi vuol dire varcare confini, invadere campi, dissodare terreni
15,00

Elogio dell'Occidente

di Franco La Cecla

editore: Eleuthera

pagine: 184

Molti ritengono, dentro e fuori i suoi confini, che l'Occidente sia la fonte di tutti i mali, e l'accusa appare fondata se si
15,00

Ivan Illich e l'arte di vivere

di Franco La Cecla

editore: Eleuthera

pagine: 176

Ivan Illich (1926-2002) è stato uno dei pensatori più originali e meno ideologici del secondo Novecento e uno dei primi a form
15,00

Jet-lag. Antropologia e altri disturbi da viaggio

di Franco La Cecla

editore: Meltemi

pagine: 160

Viaggiare oggi è diventato più rischioso e soprattutto più fastidioso
16,00

Le tre ecologie

editore: Sonda

pagine: 143

Cambiamenti climatici, inquinamento, disastri ambientali, disuguaglianze, conflitti: l'ecologia è un'emergenza che si fa sempr
18,00

Elogio dell'Occidente

di Franco La Cecla

editore: Eleuthera

pagine: 176

Molti ritengono, dentro e fuori i suoi confini, che l'Occidente sia la fonte di tutti i mali, e l'accusa appare fondata se si considera il devastante impatto planetario di invenzioni tutte occidentali come il capitalismo, il colonialismo o il neoliberismo (per citarne solo alcune). Ma allora come spiegare questo «desiderio di Occidente» che alimenta imponenti flussi migratori? Opportunità economiche a parte, qui c'è anche la volontà di accedere a una specifica geografia culturale e umana che si è costituita nei secoli come una «eccezione». Eccezione imperfetta, certo, eppure capace di garantire, attraverso rotture rivoluzionarie intrinseche al paradigma occidentale, conquiste come il riconoscimento dell'individuo, la separazione tra religione e politica, il diritto al dissenso individuale e collettivo, l'idea che si possa e si debba lottare contro un potere iniquo... Anche questo è Occidente, e oggi il suo stato di eccezione viene paradossalmente colto più da uno sguardo esterno che da uno interno. E invece è proprio per mantenere e ampliare questa costellazione imperfetta che dobbiamo batterci. A meno che non si voglia far prevalere un senso masochistico della propria collocazione nel mondo e un esotismo oggi del tutto fuori luogo.
14,00

Babel Food. Contro il cibo kultura

di La Cecla Franco

editore: Il mulino

pagine: 129

La cucina italiana si è trasformata da cucina etnica "della mamma" a haute cuisine, diventando elemento di distinzione
12,00

Invertire la rotta! Ecologia e decrescita contro le politiche autoritarie. Una conversazione con Franco La Cecla

editore: Meltemi

pagine: 73

Serge Latouche, economista bretone che a oggi preferisce definirsi filosofo, ci racconta la sua idea di crisi, analizzando il
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.