Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. Maffi

Bella guagliona nuostra. Diario di Maria Sofia l'ultima Regina delle Due Sicilie

di Silvia Elena Maffi

editore: La compagnia della stampa

pagine: 248

"Troppe volte quando pensiamo al "nostro" Risorgimento ci dimentichiamo del ruolo che ebbero le donne e forse siamo indotti a
16,00

Città di memoria. Viaggi nel passato e nel presente di sei metropoli

di Maffi Mario

editore: Il Saggiatore

pagine: 357

Seguire percorsi alternativi, incuriositi dalle geometrie degli edifici e dal labirinto delle vie; abbandonarsi al fascinoso m
19,50
25,00

Londra

Ritratto di una città

di Maffi Mario

editore: Odoya

pagine: 296

Lungo l'arco di trent'anni Maffi percorre le strade di Londra, si immerge nelle pagine dei suoi scrittori, ascolta le voci dei
18,00

Natura Docens. I Vignaioli E Sviluppo Economico Dell`oltrepo` Pavese Nel Xix Secolo

di Luciano Maffi

editore: Angeli

pagine: 208

Il volume si occupa delle vicende storico economiche di vignaioli, di imprenditori agricoli e di cultori di agronomia nell`olt
28,00

New York

Ritratto di una città

di Maffi Mario

editore: Odoya

pagine: 287

Anche chi non ha mai messo piede negli Stati Uniti sembra conoscere New York, scenario di migliaia di film, di telefilm, di ro
18,00

La cittadella in armi. Esercito, società e finanza nella Lombardia di Carlo II 1660-1700

di Davide Maffi

editore: Franco Angeli

pagine: 368

Considerata come un'epoca di mera decadenza, l'età di Carlo II non ha mai goduto di una grande reputazione presso la storiografia spagnola e internazionale. Dopo i fasti del Cinquecento e i grandi conflitti della prima metà del secolo, il ripiegamento della Spagna dalla posizione di primato ad un rango inferiore all'interno delle grandi potenze continentali portò ad un forte disinteresse nei confronti del lungo e non particolarmente fortunato regno dell'infelice monarca asburgico. Dimenticato per decenni, solo nel corso dell'ultimo ventennio si è potuto assistere ad un rinnovato interesse per lo sventurato governo dell'ultimo sovrano degli Austrias. All'interno di questo nuovo revisionismo storiografico, pur tuttavia, scarsa attenzione è stata rivolta all'elemento militare della Monarchia, soprattutto per quel che riguarda una delle regioni chiave, il Milanesado per l'appunto, sede di uno degli eserciti più imponenti della corona. Scopo del presente lavoro è pertanto quello di analizzare il dispositivo bellico spagnolo schierato nella regione, la sua struttura e le relazioni con l'universo locale.
37,50

Storia di un territorio rurale. Vigne e vini nell'Oltrepò Pavese. Ambiente, società, economia

di Luciano Maffi

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Questo volume si occupa dell'evoluzione della viticoltura nell'Oltrepò Pavese quale elemento caratterizzante la storia sociale
35,00

La cultura underground

di Mario Maffi

editore: Odoya

pagine: 414

La beat generation e il Movement, i problemi dell'individuo e della droga, la politica e la guerra nel Vietnam, i gruppi pacifisti, gay e femministi, le organizzazioni delle minoranze etniche e del dissenso più radicale, le sperimentazioni del cinema e del teatro, la produzione musicale. Mario Maffi passa in rassegna gli aspetti sociali e culturali di un'intera epoca, sondandone le origini e le profonde motivazioni individuali e collettive: dai beats agli hippies, dall'action painting alla Pop Art, da Bill Haley ed Elvis Presley ai Fugs e Frank Zappa, dal Living Theatre al Bread and Puppet Theatre e al Teatro Campesino, dalle avanguardie cinematografiche al documentario di denuncia, dal superamento dei "confini della percezione" al partito delle Pantere Nere e ai Weathermen Underground - e le derive ed evoluzioni successive. "La cultura underground" è il racconto di un viaggio che ha segnato profondamente le generazioni degli ultimi decenni, desiderose di emanciparsi, con idee e identità diverse, dal "peggiore dei mondi possibili" uscito dalla seconda guerra mondiale: fra l'alienazione degli anni Cinquanta, le illusioni degli anni Sessanta e le prime avvisaglie della crisi di metà anni Settanta.
20,00

Mississippi. Il grande fiume: un viaggio alle fonti dell'America

di Mario Maffi

editore: Il Saggiatore

pagine: 560

Nel suoi libri precedenti, Mario Maffi ha raccontato la vita, la storia, le strade di due grandi capitali, New York e Londra. In questo saggio descrive invece l'America profonda, percorrendo il grande fiume che nasce nelle montagne del Minnesota e, dopo aver attraversato (e creato) le Grandi Pianure, si getta nel golfo del Messico. Anche qui non mancano le città, ricche di storia e di fascino, come St. Louis e New Orleans, ma questa è in primo luogo la celebrazione dei grandi spazi, delle forze elementari, della natura primigenia o trasformata dall'uomo, del cuore pulsante dell'America.
14,00

Tamigi. Storie di fiume

di Mario Maffi

editore: Il Saggiatore

pagine: 280

Ho visto il Mississippi: è acqua fangosa. E ho visto il St. Lawrence: acqua cristallina. Ma il Tamigi è storia fatta acqua." La frase di John Burns - uno dei protagonisti del grande sciopero dei portuali londinesi del 1889 - è il punto di partenza di questo viaggio lungo il corso del Tamigi e della sua storia. Il Tamigi non è un fiume come gli altri: è tanti fiumi diversi, legati dal complesso e misterioso filo della storia. È quello mitico-letterario del suo primo tratto, cantato da poeti e scrittori, arcadico e fiabesco; è quello della metropoli, il fiume di Elisabetta I e della Tower of London, di Defoe e Shakespeare, del Canaletto e di Turner; e infine è il Tamigi dell'estuario, quello moderno e industriale, di Conrad e Dickens, di portuali e contrabbandieri, quello che da Londra va al mare e ancora più in là fino ad abbracciare l'impero. Attraverso una miniera di vicende, aneddoti, scenari, incontri, leggende, pagine celebri o sconosciute, Mario Maffi ci guida in un continuo rimando tra passato e presente, fino al "cuore di tenebra" di questo che, per la sua spiccata vocazione commerciale e industriale, non può che essere definito "fiume al lavoro".
18,50

Il baluardo della corona. Guerra, esercito, finanze e società nella Lombardia seicentesca

di Davide Maffi

editore: Mondadori education

pagine: 480

Sin dalla sua costituzione, all'indomani dell'ingresso nei domini asburgici, l'esercito di Lombardia ha costituito uno dei pilastri su cui si è fondato il potere dei sovrani spagnoli, come massa di manovra nella politica della Monarchia non solo all'interno della penisola italiana. Lo scopo del presente lavoro è quello di analizzare la costituzione di tale esercito in uno dei momenti più significativi della storia lombarda e del vecchio continente: quello della fase francese della guerra dei Trent'anni e della lotta per l'egemonia in Europa fra gli Asburgo e i Borbone. Dalla sua organizzazione, alle strategie, sino ad arrivare alle relazioni, non propriamente idilliache, coi civili, e al problema del suo finanziamento. A dispetto delle numerosissime critiche dei contemporanei e della visione successiva legata al mito della decadenza militare spagnola, l'esercito di Lombardia dimostrò di possedere notevoli risorse e un'organizzazione, per il tempo, di prim'ordine, tanto da frustrare per decenni i tentativi di penetrazione francese nella Pianura Padana.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.