Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Massimo Arcangeli

Arrigo. Un mercante nella Roma nel Trecento

di Massimo Arcangeli

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 240

Arrigo è una particolarissima guida al Medioevo romano, fatta di libri e di parole, di quartieri e di mestieri e di qualsiasi
20,00

La lingua scema. Contro lo schwa (e altri animali)

di Massimo Arcangeli

editore: Castelvecchi

pagine: 76

Siamo di fronte a una pericolosa deriva, spacciata per anelito d'inclusività, che vorrebbe riformare l'italiano a suon di schw
9,00

Senza parole. Piccolo dizionario per salvare la nostra lingua

di Massimo Arcangeli

editore: Il saggiatore

pagine: 284

Quante volte avete avuto un alterco con qualcuno? Vi è mai capitato di sentirvi pieni di astio di fronte a un interlocutore de
19,00

Sardine in piazza. Una rivoluzione in scatola?

di Massimo Arcangeli

editore: Castelvecchi

pagine: 60

La notte insonne di quattro giovani che decidono di sfidare Matteo Salvini con il primo flash mob "ittico" della storia
9,00

Sciacquati la bocca. Parole, gesti e segni dalla pancia degli italiani

di Massimo Arcangeli

editore: Il saggiatore

pagine: 387

Contesa da tutti, compresa da nessuno, la fantomatica «pancia del paese» è il punto ombelicale del discorso pubblico contempor
22,00

La solitudine del punto esclamativo

di Massimo Arcangeli

editore: Il saggiatore

pagine: 334

I segni grafici che utilizziamo ogni giorno hanno origini antiche e misteriose
19,00

All'alba di un nuovo Medioevo. Comunicazione e informazione al tempo di Internet

di Massimo Arcangeli

editore: Castelvecchi

pagine: 173

Il 6 agosto 1991 fu lanciata la prima pagina virtuale a opera di un informatico inglese, Tim Berners-Lee. Oggi, dopo venticinque anni, sembra che attraverso internet si stia materializzando un nuovo Medioevo. Arcangeli riflette sui segnali che prefigurano questo scenario: il ritorno di fiamma di una oralità che si insinua sempre più decisamente nella scrittura elettronica; la propagazione incontrollata via rete di falsi giornalistici e leggende metropolitane; l'ibridazione dei saperi e l'indebolimento dei loro contenitori disciplinari; la sostituzione di una lettura lineare con le forme di una lettura reticolare o "stellare", e l'interruzione della linearità del testo scritto tramite l'inserzione massiccia o pervasiva delle immagini.
16,50

Breve storia di Twitter

di Massimo Arcangeli

editore: Castelvecchi

pagine: 167

21 marzo 2006. Viene "cinguettato" il primo tweet della Storia, ritwittato più di 66.000 volte: "just setting up my twttr". l'autore è @jack, pseudonimo di Jack Dorsey, un informatico originario del Missouri; co-fondatore di Twitter, è oggi seguito da più di 3 milioni di follower. Il libro di Massimo Arcangeli celebra il decennale della nascita del social network più immediato, "strillato", accelerato che ci sia. Con tante altre curiose storie a margine. Storie di leoni da tastiera, di brevità testuali, di neologismi creativi. Storie di cancelletti rimessi a nuovo (hashtag). Storie di poemi, drammi, romanzi condensati in un pugno di caratteri. Storie di politici duepuntozero che twittano di tutto un po'.
16,50

Faccia da social. Nazi, webeti, pornogastrici e altre specie su Facebook

editore: Castelvecchi

pagine: 157

Nazi, Nalfa Beti, Cuoridoro, Tuttologi, Complottisti, Pornogastrici, Selfie Made Man, Internettuali, Webeti (o Utonti), Leoni
16,50

L'Italia ha un futuro?

editore: Castelvecchi

pagine: 39

Viviamo un momento in cui si decide se in futuro ci sarà ancora l'Italia, quell'Italia che abbiamo conosciuto, letto, sognato,
5,00

Le magnifiche 100. Dizionario delle parole immateriali

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 359

Universali, pervasive, necessarie come l'aria: sono le 100 parole che il linguista Massimo Arcangeli e il biologo Edoardo Bonc
20,00

Cercasi Dante disperatamente

L'italiano alla deriva

di Arcangeli Massimo

editore: Carocci

pagine: 221

Dove va l'italiano? Difficile fare previsioni a lungo termine, ma una cosa è certa: la nostra lingua è malata, e non sembra es
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.