Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Maurizio Scudiero

«Qualcosa di immane». L'arte e la grande guerra

editore: Silvy

pagine: 285

Tra i molti modi in cui si può definire la grande guerra vi è anche "la guerra delle avanguardie". Il periodo che ne precede lo scoppio vede il radicale mutamento dello statuto sociale degli artisti e apre l'epoca dei movimenti organizzati e dei manifesti. Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Vorticismo, e la complessa galassia delle avanguardie russe definiscono le proprie poetiche prima del 1914 e in questa stagione hanno le proprie radici Dadaismo e Surrealismo. Molti degli esponenti delle avanguardie si arruolarono entusiasticamente e molti di loro caddero nelle trincee della vecchia Europa. Ma soprattutto dipinsero e raccontarono la guerra con i linguaggi delle arti figurative, dando luogo a una produzione artistica che non ha l'eguale in nessun altro conflitto. "Qualcosa di immane" racconta la grande guerra attraverso un imponente apparato iconografico. Il punto di partenza sono i pittori che in qualche modo hanno presagito e raffigurato l'apocalisse che si stava preparando. Sezioni specifiche riguardano i futuristi italiani, l'avanguardia russa e il corpo dei Khegsmaler. Infine una serie di blocchi tematici: i ritratti e gli autoritratti, la vita al fronte, le trincee e i combattimenti, i paesaggi, i feriti, i prigionieri e i profughi.
68,00

Depero

di Maurizio Scudiero

editore: Giunti Editore

pagine: 52

Un dossier dedicato a Depero. In sommario: Da prefuturista a futur-espressionista; Dall'incontro con Clavel alla casa d'arte futurista; Gli anni Venti, tra arte meccanica, tessuti e pubblicità; Dal rinnovamento tipografico al viaggio a New York; Gli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta: dal ritorno alla concretezza alla creazione del suo museo; La lenta e controversa rivalutazione di Depero.
4,90

Depero. Collezione Fedrizzi

di Maurizio Scudiero

editore: Mondadori Electa

28,00

Depero futurista. Catalogo della mostra. (Torino, 19 febbraio-30 maggio 2004)

editore: Mondadori Electa

pagine: 173

Dipinti, disegni, arazzi, giocattoli in legno e altri oggetti delineano la personalità artistica di uno dei più eclettici maestri del Novecento. La mostra intende, infatti, documentare l'importanza di Depero nell'ambito dell'arte applicata, che va dagli arazzi ai cuscini, dall'arredo alla pubblicità. Depero fu artista di innumerevoli interessi che, partendo da istanze futuriste, attraversò tutte le avanguardie artistiche della cultura nazionale e internazionale a cavallo delle due guerre.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.