Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Piero Marelli

Cantàda di cantàd

di Piero Marelli

editore: La vita felice

pagine: 64

La Cantàda di cantàd non è una mera traduzione del Cantico dei cantici, e non solo perché è opera di un poeta e non di un filo
6,00
13,50

Come il ramo di biancospino. Antologia della poesia provenzale

di Piero Marelli

editore: La vita felice

pagine: 241

Fu nei sontuosi castelli di Provenza, verso la fine dell'XI secolo, che si sviluppò il primo movimento poetico in lingua volgare: la lirica trobadorica o occitanica. Trovatori, così furono detti i poeti provenzali, sono coloro che "trovano", cioè compongono il testo (e talora anche la melodia) delle loro liriche, destinate a essere cantate con accompagnamento musicale, sulle note del liuto o di altro strumento a corde, davanti al raffinato pubblico di corte. Tale derivazione conferma il legame profondo fra parola e musica, 'motz' e 'sons', che fu uno dei caratteri più importanti della poesia provenzale. Il luogo dove tale poesia venne composta ed eseguita fu la corte: tale poesia può dunque essere considerata il primo esempio di poesia "cortese", che si rivolge espressamente a un pubblico scelto e aristocratico, di cui rispecchia le idealità e i comportamenti sociali.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.