Libri di Richard J. Bernstein

Hannah Arendt. La politica tra crisi e rivoluzione

di Richard J. Bernstein

editore: Ombre corte

pagine: 129

Perché leggere Hannah Arendt oggi? Perché, sostiene Bernstein, le sue penetranti intuizioni ci aiutano a pensare sia all'oscur
11,00
Sul pragmatismo. L'eredità di Peirce, James e Dewey nel pensiero contemporaneo

Sul pragmatismo. L'eredità di Peirce, James e Dewey nel pensiero contemporaneo

di Bernstein Richard J.

editore: Il saggiatore

pagine: X-297

Per alcuni il pragmatismo è soprattutto una scuola di pensiero peculiarmente statunitense
29,00
Omnia mutantur. La scoperta filosofica del pluralismo culturale

Omnia mutantur. La scoperta filosofica del pluralismo culturale

editore: Marsilio

pagine: 126

L'affollarsi nella vita quotidiana delle differenze culturali, religiose, etniche mette alla prova le nostre idee di tolleranz
12,00
La nuova costellazione. Gli orizzonti etico-politici del moderno/postmoderno

La nuova costellazione. Gli orizzonti etico-politici del moderno/postmoderno

di Richard J. Bernstein

editore: Feltrinelli

pagine: 336

Il libro raccoglie dieci saggi pubblicati su riviste specializzate tra il 1986 e il 1990, parzialmente riscritti e dedicati allo stesso tema: le conseguenze e le debolezze etico-politiche del pensiero post-moderno (Heidegger, Derrida, Foucault, Rorty). Bernstein nasce nell'ambito del pragmatismo americano. Successivamente è stato allievo di Habermas e ha abbandonato le posizioni iniziali per avvicinarsi alle filosofie continentali, con particolare riguardo per Derrida e il decostruzionismo. E' un libro destinato a filosofi e cultori di scienze sociali e politiche, e più in generale a chi segue il dibattito sul postmoderno e gli sviluppi recenti della filosofia in America.
33,57